NOTIZIA VERA Ragazza investita, il conducente: “Volevo catturare un pokemon” – bufale.net

di Shadow Ranger |

NOTIZIA VERA Ragazza investita, il conducente: “Volevo catturare un pokemon” – bufale.net Bufale.net

pokemon-incidente-auto

Ci segnalano i nostri contatti il seguente articolo, targato italianviruschat

All’inizio la cosa faceva sorridere. Molti prendevano in giro questo “cacciatori di Pokemon” e altri bollavano la cosa come l’ennesima moda del momento. Il gioco Pokemon Go ideato dalla Nintendo non solo è molto più di una fissazione passeggera, ma sta diventando anche un serio problema per la sicurezza pubblica. I casi assurdi e talvolta anche gravi iniziano davvero ad essere tanti in ogni parte del mondo. Pochi giorni fa ad Agropoli un giovane di 25 anni ha perso il controllo della propria auto rischiando la vita perché aveva visto un Pokemon da catturare, a Niscemi una donna è stata investita da una moto guidata proprio da un cercatore di Pokemon che conduceva il mezzo con una mano sola mentre con l’altra teneva lo smartphone sul quale i suoi occhi erano fissi. Per non parlare di quello che è successo negli Stati Uniti dove una 18enne incinta è stata investita da un minivan e ha rischiato di perdere il bambino proprio perché distratta dalla famosa app.
Adesso ci risiamo e siamo ancora nella zona di Napoli. Qui intorno alle 21 una ragazza stava passeggiando per le vie del paese, San Paolo Bel Sito, quando è stata urtata violentemente da una vettura alla cui guida c’era un ragazzo che per lo meno si è subito fermato per prestarle soccorso. Il giovane automobilista ha poi confessato di essersi “distratto un attimo” perché aveva visto un Pokèmon e voleva catturarlo. La ragazza si è fatta visitare al pronto soccorso dell’ospedale “Santa Maria della Pietà” di Nola dove i medici le hanno riscontrato solo una forte contusione al gomito. E’ chiaro che poteva andare molto peggio ed è altrettanto chiaro, purtroppo, che proseguendo di questo passo prima o poi la tragedia accadrà.
La notizia è vera, anche se l’uso di una foto prelevata dalla tragedia accaduta a Fregene, del tutto scollegata rispetto alla notizia narrata e la chiosa che preannuncia future tragedie sembrano fare più colore che informazione.
E riporta infatti Il Mattino
Incidente da Pokemon go anche nel Nolano: è accaduto due sere fa a San Paolo Bel Sito dove una trentenne, verso le 21 è stata investita da una vettura guidata da un giovane nolano. L’impatto ha provocato la caduta della donna sul ciglio stradale. L’autista si è immediatamente fermato e ha soccorso la vittima che è stata trasportata al vicino ospedale Santa Maria la Pietà di Nola. Qui i medici l’hanno sottoposta alle prime cure e le hanno diagnosticato un piccolo problema al gomito guaribile in 10 giorni. L’investitore, visibilmente sotto choc per l’accaduto, ha ammesso che era distratto e che stava cacciando i Pokemon. Una disarmante sincerità per una tragedia sfiorata. Ma il problema resta eccome: c’è fin troppa partecipazione per un gioco che consente ai giocatori di catturare i personaggi sparsi su tutte le strade di tutto il mondo.
Non possiamo che incitarvi ad applicare le più elementari e banali regole di sicurezza: prima di tutto tra queste cellulare e guida sono incompatibili: quando state guidando, affidate il vostro smartphone al passeggero o riponetelo in tasca o nell’apposito portaoggetti.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News