NOTIZIA VERA “Questi fiori hanno ucciso il mio gattino: non teneteli in casa se li avete” – bufale.net

di Vittoria Seedog |

NOTIZIA VERA “Questi fiori hanno ucciso il mio gattino: non teneteli in casa se li avete” – bufale.net Bufale.net

fiori-letali-gatto

La storia pubblicata su Post Virale purtroppo è vera, troppo spesso per ignoranza si sottovalutano dei pericoli che potrebbero essere letali per i nostri amici a quattro zampe.
Gennaio 2016, la tragica esperienza di Elizabeth Mackie, una donna di Whitchurch, un paese della contea dello Shropshire in Inghilterra, conduce alla morte per insufficenza renale ed epatica del suo gattino di quattro mesi, Mr. Mistoffelees. Precisamente la causa della morte è stata una tossina presente nel polline di alcuni gigli bianchi che le erano stato regalati. Infatti Mr. Mistoffelees dopo essersi strusciato contro i fiori, ha ingerito un’eccessiva quantità di polline leccandosi il pelo. La notizia è apparsa inizialmente sul Mirror, per poi essere confermata dalla BBC e da molti altri. Dopo l’accaduto sia la donna che il veterinario Andy Nelson hanno lanciato una petizione ai supermercati e ai fioristi chiedendo di mettere adesivi di avvertimento su tutti i gigli specificando che non dovrebbero essere tenuti vicino ai gatti. Questo infatti non è l’unico caso di morte di un gatto dovuta ai gigli.

Probabilmente se la padrona avesse portato tempestivamente il suo gatto dal veterinario, Mr. Mistoffelees sarebbe riuscito a salvarsi. Per questo motivo è importante essere tempestivi nel pulire il pelo del proprio gatto e nel chiamare subito un veterinario, ma è un bene che tutti i possessori di animali conoscano quali piante siano tossiche e letali per i loro piccoli amici.

La Hill’s ha pubblicato una lista delle piante velenose più comuni, che è bene tenere a mente:

Azalea

Tutti i gigli, compresi il giglio delle Bermude, la bella di giorno (Emerocallidi) e il giglio tigrato

Croton

Narcisi e tromboni (Narcissus species)

Caladio

Dieffenbachia

Ficus (ficus elastica, ficus benjamina e ficus variegata)

Filodendro

Monstera

Oleandro

Stelle di Natale

Ciliegie di Gerusalemme

Agrifoglio (bacche)

Anche la lista pubblicata da Pet Paradise può essere utile:

Schermata 2016-05-26 alle 00.48.28

Giglio
I gigli sono tra le piante più tossiche per il gatto: ingerirne anche solo 2-3 petali o foglie può portare a un blocco renale grave e successivamente alla morte. I primi sintomi di intossicazione da giglio sono irritazione, gonfiore e disturbi al sistema digestivo.

Ranuncolo bianco
E’ una pianta ornamentale molto tossica, dalle foglie ai fiori. Causa irritazione, collasso respiratorio e cardiocircolatorio.

Ciclamino
Provoca aumento della salivazione, vomito e diarrea. Successivamente porta a anomalie del ritmo cardiaco e convulsioni.

Tulipano e narciso
I bulbi di queste piante contengono tossine che causano forte irritazione gastrointestinale, salivazione, perdita di appetito, convulsioni e disturbi cardiaci.

Ricino
Il ricino contiene la ricina, una proteina velenosa che causa salivazione, vomito, diarrea, sete eccessiva, debolezza, perdita di appetito. Nei casi più gravi porta a disidratazione, tremori, coma e morte.

Crisantemo
Il crisantemo in tutte le sue parti contiene le piretrine, sostanze tossiche che causano disordini gastrointestinali, salivazione eccessiva, vomito e diarrea.

Edera
L’edera, con le sue saponine triterpenoidi, se ingerita causa vomito, diarrea, ipersalivazione.

Mughetto
Del mughetto sono tossici i fiori, le foglie e le bacche; può portare al coma e alla morte. I sintomi sono: vomito, disturbi cardiaci, debolezza, tremore.

Rododendro
Tutte le tipologie di rododendri causano vomito, salivazione, diarrea, debolezza. Nei casi più gravi le conseguenze possono essere collasso, coma e morte.

Amaryllis
Le tossine di queste piante ornamentali possono causare vomito, diarrea, dolori addominali, salivazione, convulsioni e nei casi più gravi collasso.

Anche i cani non sono esenti da questi pericoli, perciò se non siete sicuri della atossicità delle vostre piante, tenele lontane dalla portata dei vostri animali.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News