NOTIZIA VERA E PRECISAZIONI Verme in Coca Cola, 12enne ricoverata. Analisi a Foggia

di Luca Mastinu |

NOTIZIA VERA E PRECISAZIONI Verme in Coca Cola, 12enne ricoverata. Analisi a Foggia Bufale.net

Ci segnalano un articolo pubblicato il 16 gennaio 2018 su Stato Quotidiano:

Verme in Coca Cola, 12enne ricoverata. Analisi a Foggia

“La bambina – conclude il medico – non ha avuto né vomito, né diarrea o altri sintomi che possano allarmarci, resterà per qualche ora in ospedale”

(ANSA) – ANDRIA, 16 GEN – Una ragazzina di 12 anni è ricoverata in osservazione all’ospedale ‘Bonomo” di Andria dopo avere bevuto una Coca Cola da una lattina ed essersi accorta di avere in bocca un verme. “La bambina sta bene – sottolinea il responsabile del presidio ospedaliero, Stefano Porziotta – e viene tenuta in osservazione solo per precauzione”. “Stando ad un primo esame macroscopico del verme – aggiunge – non vi sono elementi che destino preoccupazioni ma invieremo il campione all’istituto zooprofilattico di Foggia per approfondimenti da parte di esperti”.

La bambina – conclude il medico – non ha avuto né vomito, né diarrea o altri sintomi che possano allarmarci, resterà per qualche ora in ospedale“. Intanto, sul posto, sono giunti agenti del commissariato di polizia che, con l’ufficio igiene di Andria e il Sian, il Servizio di igiene degli alimenti e della nutrizione della Puglia, hanno sequestrato la lattina e stanno cercando di individuare il lotto per risalire alla provenienza.

La notizia è un copia-incolla di un articolo pubblicato lo stesso giorno dall’agenzia Ansa ed è riportata anche sul Fatto Quotidiano, Il Resto del Gargano, Sky TG24Il Giornale e Il Messaggero.

Stando alla notizia d’agenzia riportata dunque dalle varie testate, la ragazzina ha raccontato di essersi trovata il verme in bocca dopo aver bevuto da una lattina di Coca Cola. La bambina sta bene ma viene tenuta in osservazione e il verme è in corso di analisi presso l’istituto zooprofilattico di Foggia. Intanto, il commissariato di Polizia di Foggia, l’ufficio igiene di Andria e il Sian stanno tentando di individuare il lotto al quale appartiene la lattina.

Vi saranno aggiornamenti che saremo lieti di riportarvi, intanto vi parliamo di notizia vera in quanto trattasi di una nota d’agenzia, mentre parliamo di precisazioni in quanto sono ancora in corso le indagini.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News