NOTIZIA VERA Padova, immigrato stupra 20enne italiana: entra dalla finestra, poi la violenza sessuale

di Luca Mastinu |

NOTIZIA VERA Padova, immigrato stupra 20enne italiana: entra dalla finestra, poi la violenza sessuale Bufale.net

Ci segnalano un articolo pubblicato il 13 maggio 2017 su Libero Quotidiano:

Nuovo orrore a Padova, dove un giovane magrebino di circa 20 anni è stato arrestato dalla squadra mobile: l’accusa è quella di aver aggredito e violentato una ragazza di 23 anni. L’immigrato ha fatto irruzione nella casa della giovane entrando da una finestra: il fatto è avvenuto venerdì pomeriggio ma ne è stata data notizia solo nelle ultime ore. La ragazza, che conosceva di vista il suo aggressore, ha chiamato il 113 in lacrime denunciando la violenza sessuale.

Stando alla ricostruzione della polizia, l’indagato – che sarebbe tunisino – conosceva la vittima poiché talvolta era stato ospite di altri immigrati che vivono nel palazzo accanto a quello della vittima, nel quartiere di Voltabarozzo. L’altra notte ha bussato alla finestra della giovane, in modo sempre più insistente, svegliandola. La ragazza ha aperto la finestra, e in quel momento il magrebino è saltato all’interno dell’appartamento: prima la ha pestata, dunque la ha chiusa in una stanza, infine la ha stuprata. L’arrestato sarebbe clandestino e, al momento dell’arresto, è risultato essere completamente ubriaco.

La notizia è vera, tremendamente. Ne danno riscontro diverse testate nazionali:

Troviamo riscontro anche sull’Ansa nell’articolo “Entra dalla finestra e violenta giovane“.

È riportato che lo stupratore, inizialmente, si è dichiarato minorenne alla Polizia ma in seguito alle indagini preliminari è emerso che si trattasse di un ventenne. Al momento si trova nel carcere di Padova in attesa della convalida del fermo. La ragazza, dopo essersi messa in contatto col 113, è stata medicata in ospedale.

L’aggressore – risultato straniero e irregolare – è stato rintracciato proprio grazie alla descrizione della vittima. Le forze dell’ordine lo hanno individuato a una fermata dell’autobus.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News