NOTIZIA VERA Licenziamento di Luca Bonanata – bufale.net

di Luca Mastinu |

NOTIZIA VERA Licenziamento di Luca Bonanata – bufale.net Bufale.net

notizia vera luca bonanata mask

Il 24 Giugno 2016 Francesco Bonanata, Giuseppe Liparoto, Nicolas Fusaro e Luca Bonanata torturavano fino a cagionarne la morte un cane, un randagio poi battezzato Angelo dall’opinione pubblica. La tragedia si è consumata a Sangineto (CS) e la barbarie è stata filmata e diffusa in rete dai 4 sadici.

Gli utenti social e non solo si sono scatenati e hanno organizzato petizioni: una di Donato Scarano per Firmiamo.it  e una di Croce del Sud ONLUS su Change.org, entrambe per chiedere giustizia contro i quattro assassini.

Alle tante conseguenze di questo crimine si è aggiunta, negli ultimi giorni, la vicenda del licenziamento di Luca Bonanata dal suo posto di lavoro presso l’Hotel Sol Palace. Molti di voi ci hanno segnalato una lettera – quella appunto del licenziamento – comparsa in rete. La missiva è stata pubblicata in questo post (in realtà un commento) sulla pagina Facebook ufficiale dell’Hotel presso il quale il Bonanata aveva trovato impiego.

14051793_1258165314207824_59851389509410593_n

La lettera fa riferimento all’articolo 2119  del Codice Civile che disciplina il recesso del contratto di lavoro per giusta causa:

Art. 2119. (Recesso per giusta causa).

Ciascuno dei contraenti puo’ recedere dal contratto prima della scadenza del termine, se il contratto e’ a tempo determinato, o senza preavviso, se il contratto e’ a tempo indeterminato, qualora si verifichi una causa che non consenta la prosecuzione, anche provvisoria, del rapporto. Se il contratto e’ a tempo indeterminato, al prestatore di lavoro che recede per giusta causa compete l’indennita’ indicata nel secondo comma dell’articolo precedente.
Non costituisce giusta causa di risoluzione del contratto il fallimento dell’imprenditore o la liquidazione coatta amministrativa dell’azienda.

Gli utenti, nonostante la pubblicazione del documento e nonostante questo presentasse la firma del datore di lavoro e del Bonanata, hanno manifestato scetticismo. L’amministratore della pagina Facebook dell’Hotel ha così postato un comunicato ufficiale UniLav (lo strumento INPS per la denuncia delle assunzioni) del licenziamento.

14051719_1258629974161358_1123756236613777156_n

14034772_1258630004161355_1479564050991720516_n

Tra i commentatori, vi è ancora chi sostiene che si tratta di una totale farsa messa in piedi dall’Hotel per darsi visibilità, nonostante il personale dichiari, nella didascalia del post col comunicato UniLav, che il documento vuole dimostrare la buona fede del loro operato.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News