NOTIZIA VERA L’auricolare per la traduzione istantanea

di Fabio Pisa |

notizia veraCi viene segnalata la notizia pubblicata in un articolo del 18 maggio nel sito ktrip.it dal titolo

“Le lingue straniere sono un incubo? Questa invenzione ti permetterà di parlare con chiunque”.

Qui potrete leggere l’articolo per intero. 

La notizia fa riferimento al fatto che  l’azienda Waverly Labs, ha progettato e realizzato un dispositivo di traduzione istantanea, nello specifico si tratta di un auricolare in grado di tradurre in simultanea le frasi che percepisce. Di fatto quindi questa scoperta potrà superare le eventuali barriere linguistiche che potrebbero presentarsi in una conversazione, permettendo una conversazione non più differita ma istantanea. Questo auricolare si chiama The Pilot.

Ecco anche il video dimostrativo del funzionamento degli auricolari Pilot fatto dai creatori del prodotto:

https://www.youtube.com/watch?v=G6SFbSD63IQ#action=share

Facendo una ricerca e approfondimenti sul web è stato possibile verificare la veridicità della notizia.

La notizia viene ripresa anche dall’ Huffington Post ed è possibile leggerla qui

Dall’articolo apprendiamo che l’auricolare “sostituisce” il lavoro del traduttore simultaneo mediante il collegamento del dispositivo ad un’applicazione creata ad hoc. In tempo reale quindi, secondo l’articolo, vi sarà la traduzione delle lingue; al momento l’applicazione connessa al dispositivo permette la traduzione di quattro lingue: francese, spagnolo, inglese e italiano, in futuro sarà possibile usare il dispositivo con altre lingue. Dall’articolo è possibile accedere direttamente al sito ufficiale dell’azienda produttrice dal quale si può preordinare l’auricolare che però sarà immesso nel mercato a partire dal 2017 ad un prezzo che si aggirerà intorno ai 400 dollari.

Anche la versione online de “ La Repubblica” riprende la notizia: 

All’interno dell’articolo leggiamo che il prodotto:

Costato due anni di sviluppo, WaverlyLabs Pilot è caratterizzato da una forma altamente ergonomica, comoda da indossare, nonostante le dimensioni non siano esattamente quelle di un normale auricolare. Il prodotto funziona in coppia: uno a testa per le traduzioni, unico se invece utilizzato come un paio di cuffie Bluetooth per ascoltare musica. Nel primo caso, la scelta delle lingue si effettuerà tramite l’app da installare sullo smartphone.

Ci sono voluti dunque due anni di ricerca per sviluppare il Pilot ma secondo Repubblica:

WaverlyLabs Pilot non è però ancora realtà: la campagna di crowdfunding partirà a breve e, se sarà raggiunta la soglia prefissata, l’auricolare raggiungerà il mercato il prossimo anno. Il costo previsto è di 299 dollari.

Anche in questo caso leggiamo che si tratta di un progetto non ancora terminato al quale si affianca anche una campagna di crowdfunding per permettere l’immissione del dispositivo sul mercato per il 2017 ad un prezzo previsto di 299 dollari.

Anche il sito hi-tech.leonardo.it riprende la notizia:

Anche qui leggiamo che il prodotto sarà disponibile dall’anno prossimo.

Il sito focustech.it, infine, ci fornisce qualche informazione in più sul dal punto di vista tecnico.

Si legge infatti:

Prevede due componenti venduti in coppia, con tecnologia Bluetooth, così da poter essere data una anche a chi abbiamo di fronte. Il nostro interlocutore quindi. Altrimenti, possono essere utilizzati entrambi a mo’ di cuffie.

Anche qui poi si fa riferimento alla campagna di crowdfunding lanciata dai creatori del prodotto al fine di raggiungere una soglia prefissata dopodiché il prodotto verrà lanciato sul mercato ad un costo di circa 299 dollari, non prima del 2017.

Abbiamo raccolto abbastanza fonti per poter affermare la veridicità della notizia notando solo alcune sfumature sulla differenza di costo. Attendiamo dunque l’immissione sul mercato di questo prodotto per verificarne la qualità e l’utilizzo, con la speranza che possa contribuire ad accorciare le distanze tra le persone aiutandole a superare gli ostacoli della comunicazione.

 

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News