NOTIZIA VERA La lettera del Vigile del Fuoco sulla bara: “siamo arrivati troppo tardi” – bufale.net

di Shadow Ranger |

notizia-vera-lettera-vigile

È da tempo ormai che mi capita di collaborare con questo portale, ed è da tempo che continua a stupirmi un triste fenomeno, visto già recentemente.

Nell’Oceano di segnalazioni che ci pervengono, decine ogni giorno che facilmente diventano centinaia durante eventi particolarmente sentiti o luttuosi, capitano richieste di asseverare notizie dolcissime, vere, piene di bontà ma… ritenute false.

Ci è già successo in passato, è purtroppo ricapitato di nuovo. Non abbiamo problemi a credere in fate apparse nella Bibbia, improbabili ragni enormi o marziani, ma la prospettiva che qualcosa di triste, ancorché dolce ed umano possa accadere sembra riattivare il nostro senso di incredulità sospeso da storie ben più oltraggiose.

Così ci è stata sottopost√

a questa storia:

Una lettera straziante è stata depositata dal Vigile del Fuoco Andrea, sulla bara della piccola Giulia, la bimba morta nel sisma di Pescara del Tronto. Giulia era la sorellina di Giorgia, l’altra bimba che dopo 16 ore sotto le macerie è stata salvata dai soccorritori.

Ciaopiccola, ho solo dato una mano a tirarti fuori da quella prigione di macerie. Scusa se siamo arrivati troppo tardi, purtroppo avevi già smesso di respirare ma voglio che tu sappia da lassù che abbiamo fatto tutto il possibile per tirarvi fuori di lì”. La lettera poi continua:  “Quando tornerò a casa mia a l’Aquila – scrive il Vigile del Fuoco Andrea – saprò che c’è un angelo che mi guarda dal cielo e di notte sarai una stella luminosa. Ciao Giulia, anche se non mi hai conosciuto. Ti voglio bene “.

E la notizia è vera: Andrea non ha ancora un volto, né un cognome. È uno dei tanti, anonimi, soccorritori che ogni giorno nella loro vita di vigili del fuoco avranno salvato tantissime vite ma continuano a soffrire e star male per ogni vita che sfugge loro tra le dita.

Unica traccia del suo passaggio è una lettera, un semplice foglio manoscritto in un semplice stampatello deposto sulla bara della piccola Giulia, e debitamente fotografato come riportato da La Repubblica.

In questi giorni dove ogni aiuto e donazione sono bene accetti, pensate ad Andrea, alla piccola Giulia e tutti coloro che ce l’hanno fatta ed hanno bisogno anche di voi.

 

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News