NOTIZIA VERA Il cane è vecchio e malato: un prete lo lascia morire di stenti

di Giuseppe Rizza |

NOTIZIA VERA Il cane è vecchio e malato: un prete lo lascia morire di stenti Bufale.net

notizia veraLa notizia è vera.

Il cane è vecchio e malato: un prete lo lascia morire di stenti
Si dice sempre “il cane è il migliore amico dell’uomo” ma l’uomo lo è del cane?
A Molfetta, in provincia di Bari, i volontari della Lega nazionale per la difesa del cane sono dovuti intervenire per salvare da morte certa un incrocio di pastore maremmano, la cui unica colpa è l’età avanzata. Il proprietario, non volendo più accudirlo lo aveva, infatti, condannato a morire di fame e di stenti. La notizia è stata diffusa direttamente dal presidente della LNDC Mariangela La Volpe che ce l’ha confermata di persona.

“Il cane era in uno stato di totale abbandono, senza un riparo dal freddo e senza cibo nè acqua in attesa che spirasse per consunzione”.

A quanto riportato dal presidente La Volpe,

quando i volontari sono andati a prelevare l’animale, il prete non ha mostrato nessun cenno di pentimento. Ha solamente chiesto perché lo volessimo poiché era vecchio, malato e, quindi, secondo lui, bisognava lasciarlo morire di stenti. Da noi Sergio ha finalmente il rispetto e le cure che si devono a tutti gli esseri viventi, riceve le carezze che gli riscaldano il cuore molto più delle coperte fra le quali dorme. Ha ripreso a camminare, ha cominciato a perdere l’aspetto scheletrito. Ogni giorno il suo dolce sguardo riconoscente e i bacetti che dispensa a tutti ci ricordano

– conclude La Volpe –

quanto poco costa donare un po’ di amore. Un sentimento che il suo ex padrone, nonostante la veste che indossa evidentemente non ha mai conosciuto”.

Sergio,  il cane salvato  dalla LNDC
Sergio, il cane salvato dalla LNDC

Rimaniamo in attesa di sviluppi, come sempre, saremmo ben lieti di aggiornare la notizia qualora dovesse arrivare qualche novità.

Al momento della pubblicazione di questo articolo, infatti, il nome del parroco, protagonista della vicenda, non è stato reso noto.

Siamo aperti al confronto e a eventuali rettifiche o aggiunte di particolari.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News