NOTIZIA VERA I 3 peggiori operatori in Italia: occhio non solo a Vodafone e Iliad a settembre

di Redazione Bufale |

Vodafone
NOTIZIA VERA I 3 peggiori operatori in Italia: occhio non solo a Vodafone e Iliad a settembre Bufale.net

Il mese di settembre è quello più delicato per gli utenti che valutano nuove offerte telefoniche, ma anche per gli stessi operatori, come nel caso di Vodafone e Iliad, impegnati a trovare nuove soluzioni per battere la concorrenza in un periodo dell’anno che potrebbe determinare fortune e sfortune dei mesi successivi. Quali sono ad oggi i tre peggiori operatori in circolazione? Abbiamo cercato di analizzare studi, feedback degli utenti e notizie recenti, in modo da individuare un quadro abbastanza chiaro della situazione oggi 30 agosto.

1. Eccessive le rimodulazioni Vodafone

L’operatore dal quale si sta registrando una vera e propria fuga, in questo particolare periodo storico, è senza ombra di dubbio Vodafone. Al gestore non vengono imputati tanto problemi di natura tecnica, quanto le odiatissime rimodulazioni Vodafone. Molte delle quali effettive a partire dal 3 settembre o da inizio ottobre. In particolare, colpisce che alcuni tariffe coinvolte per la prima volta siano le cosiddette Special, vale a dire promozioni winback che erano servite proprio per riconquistare vecchi clienti. La conferma del trend arriva anche da Upgo News.

Vodafone
Vodafone

2. Complessa portabilità verso Iliad e segnale bocciato

Con Iliad, il discorso riprende in parte quello che vi abbiamo riportato lo scorso fine settimana. Anche se le colpe vanno date esclusivamente a Vodafone, il prossimo mese potrebbero ulteriormente allungarsi i tempi per la portabilità del proprio numero provenendo da quest’ultima compagnia telefonica. Le rimodulazioni Vodafone genereranno un’ulteriore fuga di clienti ed il tanto atteso passaggio, già oggi a dir poco critico, potrebbe generare situazioni ritenute da tutti insostenibili. A questo, poi, si aggiungono difetti fisiologici per un operatore da poco sceso in campo, come la qualità del segnale pessima in 4G e assente in 3G. Soprattutto nelle regioni più meridionali, come ci è stato segnalato in queste ore. Occhio poi al fatto che da oggi 30 agosto non si possa più sottoscrivere l’offerta da 5,99 euro.

3. Costi nascosti e reclami per TIM

Anche l’altro colosso della telefonia mobile vive un momento non semplicissimo. TIM, attualmente, è il brand numero uno per quanto concerne le denunce secondo Tecno Android. Siamo attorno al 40%, nonostante la quota di mercato si sia assestata attorno al 28%. A questo si aggiungono costi nascosti come Chiama Ora e Lo Sai (con tariffa pari a 1,90€/mese), la segreteria telefonica (qui siamo a 1,50 euro per ogni chiamata) e Prime GO a 0,49 euro a settimana.

TIM

Situazione più soft per Wind e Tre, sia per un discorso di rimodulazioni limitate, sia per una qualità del segnale migliorata molto negli ultimissimi mesi. Attenzione però, perché in questo mercato le cose possono cambiare in poco tempo e tutti si aspettano sorprese in primis proprio da Vodafone e Ilian.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News