NOTIZIA VERA Grave messaggio a Salvini con Piazzale Loreto: richiamo alla morte di Mussolini

di Redazione Bufale |

Salvini
NOTIZIA VERA Grave messaggio a Salvini con Piazzale Loreto: richiamo alla morte di Mussolini Bufale.net

Si discute non poco sui social, oggi 29 agosto, a proposito di un cartello apparso ieri a Milano in occasione della manifestazione contro Salvini. Il Ministro dell’Interno è stato infatti al centro di un evento di “protesta” civile e senza disordini, ma allo stesso tempo è impossibile tralasciare un cartellone la cui immagine ha fatto il giro del web in poche ore. Al momento non ci conosce il nome dell’autore, ma dai nostri rilevamenti risulta essere autentico e dunque degno di un approfondimento. A maggior ragione se pensiamo che alcuni parlano di ritocco photoshop, mentre i seguaci del leader della Lega stanno esprimendo la propria indignazione.

In cosa consiste il cartello gravemente minaccioso nei confronti di Salvini? Come potrete notare dall’immagine selezionata per voi, il testo ha un richiamo storico piuttosto chiaro verso Mussolini e la morte del Duce: “Salvini sei sulla linea rossa. Tra 4 fermate c’è Piazzale Loreto“. Per coloro che hanno un vuoto di memoria, la location indicata è proprio quella in cui venne appeso il cadavere dello stesso Mussoni.

Del resto, anche in occasione della “rivolta” dei bagnanti a Castellaneta Marina contro i leghisti, in questi giorni l’etichetta “fascista” è stata utilizzata a più riprese verso color che sono al seguito di Salvini. Indubbiamente si tratta di un messaggio grave, che ha poco a che fare con la satira politica contrariamente a quanto affermato da alcuni utenti su Facebook. Per ora, comunque, non si registrano repliche ufficiali da parte del Ministro dell’Interno.

Salvini
Salvini

Insomma, nuovamente Salvini al centro di polemiche, anche se a differenza della bufala riguardante la falsa copertina di The Guardian, trattata in questi giorni sulle nostre pagine, stavolta non ci sono troll di mezzo o fake news tutto sommato “leggere”. A prescindere da quelle che possono essere le proprie preferenze politiche, sarebbe il caso di ripristinare il dibattito su toni più congeniali ad un Paese democratico come l’Italia. Insomma, la notizia è vera ed è stata confermato anche da Attilio Fontana poco fa su Facebook.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News