NOTIZIA VERA Expo 2016: È ufficiale la riapertura dal 27 maggio al 20 settembre 2016 – bufale.net

di Shadow Ranger |

NOTIZIA VERA Expo 2016: È ufficiale la riapertura dal 27 maggio al 20 settembre 2016 – bufale.net Bufale.net

expo-milano

Ci segnalano la seguente notizia, targata Milanoevents

Expo 2016: L’area del cardo accessibile gratis tutta l’estate.

Ritorna lo spettacolo dell’Albero della Vita e riapertura di Palazzo Italia, nonché un festival di street food quotidiano con animazioni e concerti. Maxi schermi allestiti per le partite degli Europei di Calcio.

Expo 2016 riapre il 27 maggio con Albero della Vita, Palazzo Italia e City after the City.

Cinque mostre della Triennale, street foo d e megaschermi per le partite degli Europei.

Il progetto intorno a cui ruota la riapertura del sito espositivo è denominato City after the City, una serie di mostre, ideate da Pierluigi Nicolin, estensione del tema Design after Designc on il quale le diverse manifestazioni della XXI Triennale di Milano intendono presentare tutti i cambiamenti relativi all’idea stessa di progettualità del nuovo millennio.

Le mostre verranno allestite in due appositi padiglioni, affrontando temi di assoluta attualità attraverso iniziative interattive ed esperienze: dispositivi multisensoriali e spaziali, un’esposizione sulla Street Art, installazioni video e proiezioni e l’atteso Orto Planetario, appendice esotica di 3000 mq che collega i due padiglioni.

Regione Lombardia ha stanziato 50 milioni di euro perché questa riapertura fosse possibile.

Parte dunque la prima fase after Expo, cui seguirà l’arrivo di aziende e campus universitari della Statale dando a Milano l’opportunità di vedere nascere in un’area cruciale per il futuro della città un grande centro di ricerca e sviluppo che potrà attrarre ricercatori stranieri e diventare il volano per lo sviluppo strategico della ricerca in tutto il Paese.

Previsto infatti in prossimità Cardo un quotidiano festival di street food di truck e strutture con proposte gastronomiche nostrane ed internazionali.

Ad esso vanno ad aggiungersi lo show dell’Albero della Vita e la riapertura di Palazzo Italia, l’inaugurazione di aree dedicate al relax e ai bambini, strutture per lo sport.

Presenti anche megaschermiper la visione delle partite degli Europei di calcio e delle Olimpiadi.

A tutto questo, si aggiungono tantissimi eventi per la Finale della Champions League a Milano, il 28 maggio.

A breve verrà reso pubblico il programma dell’Open Air Theatre dove, mercoledì 25 maggio, è previsto anche il concerto di Andrea Bocelli su invito.

Non solo: domenica 29 maggio, in occasione della neonata Festa della Lombardia, è anche prevista lariapertura del Padiglione della Regione, con l’organizzazione di attività ludiche e culturali di promozione del territorio.

L’accesso all’area, dal 27 maggio al 20 settembre, è gratuito e garantito dal trasporto pubblico.

La notizia è corretta, e fa parte del progetto after Expo, di cui già La Repubblica aveva parlato nel mese di Aprile:

È un programma in continua evoluzione, quello del Fast post Expo. Che verrà aggiornato strada facendo. Ma il calendario principale c’è. Con Arexpo, la società proprietaria dei terreni che guiderà lo sviluppo urbanistico dell’area, che sta governando anche questo passaggio. “Quello che aprirà – spiega il neo amministratore delegato, Giuseppe Bonomi – sarà una sorta di parco attrezzato, non una nuova piccola Expo. Pensiamo alle famiglie, ai giovani, ma anche ai turisti internazionali”.

L’apertura, quella vera, è fissata per il 27 maggio. E si andrà avanti almeno sino al 30 settembre. A differenza di Expo, si entrerà dal venerdì alla domenica, probabilmente dalle 15 alle 23. A questa regola di base, però, verrà “concessa” una deroga dal 10 giugno al 10 luglio, quando partiranno i campionati europei di calcio: allora, i cancelli si spalancheranno ogni volta che ci sarà una partita da trasmettere sui maxi schermi montati nel teatro all’aperto. L’ingresso sarà gratuito: a sostenere i costi dell’operazione ci sono 50 milioni di euro della Regione, ma Arexpo conta anche di incassare royalties dalle concessioni per i punti ristoro o commerciali. I varchi saranno quelli a Sud di Merlata, a Est di Roserio e a Ovest di Triulza e ci sarà un servizio di Atm (a tutti gli effetti pubblico, quindi si utilizzerà il biglietto del metrò) che viaggerà lungo il perimetro meridionale. Non si potrà, infatti, girare per tutto il sito.

Expo assume una  nuova veste: si accinge ad essere non più una grande fiera temporanea, ma un parco attrezzato/polo eventi perpetuo atto di volta in volta ad ospitare iniziative diverse

Anche così, l’utilizzo dell’area pare evidentemente un’alternativa preferibile al disuso della stessa.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News