NOTIZIA VERA Di Battista sul New York Times per Nigeria ed Ebola – Bufale.net

di David Tyto Puente |

NOTIZIA VERA Di Battista sul New York Times per Nigeria ed Ebola – Bufale.net Bufale.net

vera-new-york-times-di-battista-ebola-nigeria
Ci chiedono se il deputato del Movimento 5 Stelle Alessandro Di Battista abbia veramente pronunciato una frase riguardo la Nigeria e l’Ebola e se questa sia stata etichettata dal New York Times come balla dell’anno.
Il New York Times ha veramente citato Di Battista nel suo articolo del 14 febbraio 2015 dal titolo “The Lies Heard Round the World“:

new-york-times-di-battista-ebola-nigeria-testo
Italy
“Nigeria, you can read about it on Wikipedia: 60 percent of its territory is controlled by Boko Haram, the remaining part is Ebola.
This ridiculous claim, made by Alessandro Di Battista, vice president of the Committee on Foreign Relations in Italy’s Chamber of Deputies and a rising star in the Five Star Movement party, won the Insane Whopper of the Year award from the website Pagella Politica. Fact-checkers found that while the terrorist group Boko Haram has spread, it does not control a single Nigerian state, let alone 60 percent of the entire nation. And the number of Ebola cases in the country was tiny — just 20.

Le dichiarazioni del deputato del Movimento 5 Stelle sono vere. Questa dichiarazione, che riportiamo di seguito trascritta dal video qui sotto, è stata fatta durante la festa del M5S dello scorso ottobre 2014 al Circo Massimo.

Nigeria, vai Wikipedia: 60% del territorio in mano ai fondamentalisti islamici di Boko Haram, 60% del territorio, nella restante parte Ebola.

Dati, inoltre, molto strani quelli diffusi dal deputato del Movimento 5 Stelle. Su Wikipedia alla voce Nigeria (in italiano) non è citato il gruppo Boko Haram, e quel presunto 60% sarebbe piuttosto da considerarsi come la percentuale della popolazione di religione musulmana, ma ciò non vuol dire che il 60% della popolazione nigeriana è terrorista.
Alla voce Nigeria in italiano si legge “il 50.4% della popolazione nigeriana aderisce all’Islam“, nella versione inglese leggiamo:

The 2010 census of Association of Religion Data Archives has also reported that 46.5 percent of the total population was Christian, slightly larger than the Muslim population (45.5 percent), while 7.7 percent were members of other religious groups.

Ci sono certamente delle differenze tra i dati forniti dalla versione italiana e quella inglese, ma in nessuno dei due casi si considerano le percentuali musulmane come appartenenti al gruppo estremista Boko Haram.
Solo la versione inglese della voce Nigeria su Wikipedia cita il gruppo estremista, ma senza specificarne il presunto controllo della maggioranza del Paese:

Since 2002, the country has seen sectarian violence by Boko Haram, an Islamist movement that seeks to abolish the secular system of government and establish Sharia law in the country.
In 2010, more than 500 people were killed by religious violence in Jos.
Nigerian President Goodluck Jonathan in May 2014 claimed that Boko Haram attacks have left at least 12,000 people dead and 8,000 people crippled. In May 2014 Benin, Chad, Cameroon and Niger joined Nigeria in a united effort to combat Boko Haram in the aftermath of the 2014 Chibok kidnapping of 276 schoolgirls.

E l’Ebola? Una percentuale spropositata, addirittura il 40% della popolazione secondo il deputato del Movimento 5 Stelle Alessandro Di Battista.
Alla voce Nigeria nella versione inglese di Wikipedia leggiamo in merito all’Ebola:

Despite these short comings in 2014 Nigeria was the first west African country to effectively contain and eliminate the Ebola Threat that is ravaging the rest of West Africa.

L’incontro svolto al Circo Massimo durò dal 10 al 12 ottobre 2014, e il 20 ottobre 2014 uscì questa notizia dal titolo “Nigeria libera da Ebola. L’Oms: «Successo spettacolare»“:

Dopo 42 giorni senza nuovi casi sospetti, l’Organizzazione mondiale della sanità (Oms) ha formalmente dichiarato oggi la prima economia africana un Paese «libero dalla trasmissione del virus»

In pratica, quando il deputato del Movimento 5 Stelle ha dichiarato quelle percentuali sull’Ebola in Nigeria non c’erano più nuovi casi sospetti di Ebola, tanto che qualche giorno dopo venne dichiarato un Paese libero dal virus.
Per concludere, vi informiamo che il post pubblicato dalla pagina Facebook “La pagina eventi” in merito a questo fatto tra il New York Times e Alessandro Di Battista è pura disinformazione:
di-battista-nigeria-ebola-falsa-bufala

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News