NOTIZIA VERA Da oggi 0 spioni nei vostri gruppi WhatsApp: gravissime conseguenze per i pettegoli

di Redazione Bufale |

NOTIZIA VERA Da oggi 0 spioni nei vostri gruppi WhatsApp: gravissime conseguenze per i pettegoli Bufale.net

Sono sempre più frequenti i gruppi WhatsApp, come percepito del resto dal team di sviluppo dell’app. Periodicamente vengono infatti rilasciati degli aggiornamenti pensati per migliorare la vostra esperienza di utilizzo in questo spazio di aggregazione, come vi abbiamo riportato ad esempio pochi giorni fa con un nostro articolo. Tuttavia, al dì là degli interventi software ovviamente graditissimi dal pubblico Android ed iPhone, occorrono anche delle normative chiare che in qualche modo possano regolamentare quanto avviene in questi contesti.

Anche perché, diciamocelo, spesso e volentieri ci si ritrova all’interno di gruppi WhatsApp con persone che nemmeno conosciamo. E verso le quali potremmo esporci con alcune uscite verso terzi che per noi potrebbero avere effetti imprevedibili. La natura stessa dell’app porta spesso le persone a non riflettere su quello che si scrive, e così se da un lato è importante avere coscienza di pesare le parole, anche nei confronti degli assenti, oggi 13 settembre possiamo finalmente mandare un chiaro messaggio anche ai pettegoli.

Gruppi WhatsApp
Gruppi WhatsApp

Ci riferiamo a coloro che sono soliti leggere i messaggi altrui negli stessi gruppi WhatsApp, per poi riportare determinati stralci delle conversazioni a soggetti esterni. Secondo un interessantissimo articolo pubblicato da La Legge Per Tutti, infatti, chi “porta la spia” e diffonde i vostri messaggi in ambienti esterni rispetto a quelli in cui li avete pubblicati rischia seriamente dal punto di vista legale. E a confermarlo, a detta della fonte, ci sarebbe una recentissima pronuncia della Cassazione.

Per farvela breve, è come se si trattasse di una corrispondenza privata quella che avviene all’interno di un gruppo WhatsApp. Di conseguenza, se affermate qualcosa e quel messaggio viene divulgato a terzi senza il vostro consenso, si viene a creare una violazione della privacy. Ad oggi, al dì là di quanto emerso di recente, non esistono normative rigide in merito, ma un “orientamento maggioritario” sì. Ed è bene che lo tengano a mente coloro che sono soliti spettegolare al dì fuori dei gruppi WhatsApp rispetto a quanto viene detto al suo interno.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News