“Notizia bomba, scatta la denuncia per Renzi”: la notizia sui 4 milioni alle fondazioni è del 2014

di Luca Mastinu |

“Notizia bomba, scatta la denuncia per Renzi”: la notizia sui 4 milioni alle fondazioni è del 2014 Bufale.net

“Notizia bomba, scatta la denuncia per Renzi, questo è il taglio sensazionalistico con cui si presenta un meme che oggi si ripropone di bacheca in bacheca. Diciamo “ripropone” in quanto un contenuto del genere sa molto di già visto, e i nostri lettori ci chiedono di fare chiarezza. Approfondiamo insieme la storia dei 4 milioni versati alle fondazioni del leader di Italia Viva.

Notizia bomba: 4 milioni di euro girati alle sue fondazioni in maniera “oscura” scatta la denuncia per Renzi, ma nessun TG lo dice. Nessun TG ne parla

Spoiler: il fatto è vero e documentato, ma se “nessun TG ne parla” non significa che chi vi riporta questo meme sia più informato di voi. Prima di cominciare con il nostro fact-checking vi ricordiamo che un meme, un’immagine con scritta sovrimpressa e/o accompagnata da una didascalia senza il riferimento a fonti accreditate, ahivoi, non è un’informazione accurata. Ne abbiamo parlato in questa guida utile che vi invitiamo a leggere nuovamente. 

I colleghi di Pagella Politica (nel 2019) e di Facta (nel 2020) hanno già pubblicato a riguardo. Questo meme/questa informazione circolava ciclicamente sui social e su siti di pseudo informazione. Nel 2018 era toccato a Notizie 24 Ore e nel 2020 ai più disordinati social. Qual è la verità? Cominciamo.

Ciò che emerge dal lavoro dei colleghi debunkers è che questo contenuto si ripropone ciclicamentePagella Politica ci ricorda che Notizie 24 Ore aveva copiato parola per parola un pezzo pubblicato il 3 febbraio 2014 sul sito La Rete Non Perdona. La “bomba” era esplosa a seguito dell’esposto presentato dal dipendente del Comune di Firenze Alessandro Maiorano alla Guardia di Finanza e al Ministero della Finanza. Maiorano voleva far luce sui bilanci legati alle fondazioni di Matteo Renzi.

L’esposto era stato presentato a seguito dell’articolo “Ecco chi paga Renzi” pubblicato l’1 febbraio 2014 su Il Fatto Quotidiano:

In cinque anni Renzi è riuscito a sostenere quattro campagne elettorali. Due nel 2009 (primarie e amministrative a Firenze), una nel 2012 e un’altra nel 2013, entrambe per la segreteria del Pd. Il tutto senza sostegno economico da parte del partito, rimborsi elettorali né fondi pubblici.

Come ha finanziato la sua attività politica? Attraverso quali canali è riuscito a creare un tale consenso in appena cinque anni? Qualcuno lo ha aiutato a costruire il suo bacino elettorale? E come?

Si parlava, principalmente, di passaggi di denari tra le fondazioni Big BangNoi LinkFestina Lente. Si segnalava, in particolar modo, che queste fondazioni non avessero rendicontazione pubblica. Parliamo dunque di un esposto vero, di un fatto vero e di un’indagine vera, ma proporla oggi dopo 7 anni con il taglio sensazionalistico “I TG non ne parlano” senza specificare altro significa convincersi che si parla di fatti di oggi. La notizia è vecchia: chi la pubblica oggi non ha alcuno scoop.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News