Non è detto che ci sarà il coprifuoco alle 22 fino al 31 luglio: possibili variazioni molto prima

di Redazione Bufale |

coprifuoco alle 22 fino al 31 luglio
Non è detto che ci sarà il coprifuoco alle 22 fino al 31 luglio: possibili variazioni molto prima Bufale.net

Ci sono troppi titoloni in circolazione, secondo cui avremo il coprifuoco alle 22 fino al 31 luglio. La linea tracciata dal governo, oltre a non essere ufficiale, a conti fatti proroga lo stato di emergenza per altri tre mesi abbondanti, ma questo non vuol dire che saremo costretti a tornare a casa così presto in piena estate. Occorre fare grande chiarezza sull’argomento, se pensiamo al fatto che i cittadini e soprattutto i titolari di attività come ristoranti e bar in questo momento siano sul piede di guerra. Proviamo pertanto a fare chiarezza sulla questione.

Un doveroso chiarimento sul coprifuoco alle 22 fino al 31 luglio

La storia del coprifuoco alle 22 fino al 31 luglio è falsa. O meglio, provando ad essere più diplomatici, semplicemente indefinita. Ed oggi vogliamo spiegarvi le ragioni, visto che l’orario entro il quale dovremo rincasare in passato è stato già al centro di diverse discussioni ed annesse fake news. Anche noi le abbiamo trattate con appositi articoli. Per quale ragione riteniamo che in rete ci siano tanti titoloni che creano inutili apprensioni? Abbiamo due motivazioni da portare alla vostra attenzione.

Come riporta ad esempio Il Messaggero, se da un lato le nuove disposizioni governative avranno in teoria validità per altri tre mesi, c’è un’aggiunta che evidentemente viene ignorata da troppe persone in queste ore. A partire da coloro che danno per scontato che avremo il coprifuoco alle 22 fino al 31 luglio. Secondo le notizie raccolte in serata, infatti, una nuova svolta potrebbe arrivare a partire dalla fine del mese di maggio.

Entro quel termine, infatti, potrebbe essere valutata una sorta di delibera con il quale verrebbe eliminato. In alternativa, voci di corridoio ritengono che si possa far partire il provvedimento dalle ore 23. Questo, naturalmente, a seconda della curva dei contagi in determinate aree, senza dimenticare l’andamento delle vaccinazioni. A prescindere, occorre gettare acqua sul fuoco a proposito della storia del coprifuoco alle 22 fino al 31 luglio.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News