Noi chiudiamo le discoteche mentre a Wuhan “Gerusalemme della Pandemia” succede questo…

di Shadow Ranger |

Noi chiudiamo le discoteche mentre a Wuhan “Gerusalemme della Pandemia” succede questo… Bufale.net

Ci segnalano i nostri contatti una macro fotografica basata su Wuhan “Gerusalemme della Pandemia”. Paragone ingeneroso, oseremmo dire. Offensivo al livello delle storpiature del Coronavirus in Chinavirus e Kung-Flu. Comunque, da precisare, in quanto la foto è vera, ma ci sarebbe molto da dire sulla didascalia.

"Wuhan la Gerusalemme della Pandemia"
Wuhan “Gerusalemme della Pandemia”

Noi chiudiamo le discoteche; nel frattempo i giornali ci mostrano che a Wuhan, la Gerusalemme della Pandemia, succede questo. Che dire, un discreto assembramento! Ci sentiamo finalmente presi in giro o cos’altro devono organizzare per farci fare 2+2?

Sì, ci sentiamo presi in giro. Dagli avvelenatori di pozzi.

Foto vera, didascalie da precisare

Come vi dicevamo, la foto di Wuhan “Gerusalemme della Pandemia” è autentica. O meglio presa dal Wuhan Maya Beach Water Park.

Laddove

life has gradually returned to normal since the metropolis of 11 million people in Hubei province lifted a stringent 76-day lockdown in early April. The city hasn’t reported any new cases since mid-May.

la vita è tornata gradualmente alla normalità da quando la metropoli di 11 milioni di persone nella provincia dello Hubei è uscita da un durissimo lockdown di 76 giorni ai primi di Aprile. La città non ha avuto nuovi casi da metà Maggio.

Quindi la foto, realistica, raffigura una metropoli di undici milioni di persone (quasi un sesto della popolazione italiana) nella quale non si vede un caso di COVID19 da metà maggio.

Nella quale

La struttura, riaperta a giugno, secondo i media locali ha limitato la partecipazione al 50% della sua capacità normale, ma lanciando iniziative speciali come lo sconto per le donne pari alla metà del biglietto d’ingresso.

E si festeggia l’approvazione cinese del primo vaccino per la prevenzione del COVID19, che si unisce al vaccino Russo e sembra avvicinare il momento in cui gli altri candidati cominceranno le fasi finali del processo che ci aiuterà contro la Pandemia.

Ovviamente, le foto degli assembramenti esistono, non lo neghiamo. E gli stessi Cinesi sono sorpresi, anche scioccati.

Ma paragonare la situazione di un agglomerato urbano da 11 milioni di persone COVID-free da Maggio ad uno Stato di 60 milioni di persone dove la Pandemia prosegue, sia pur in forma ridotta, è un paragone quantomeno inadeguato.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News