No, Crisanti non è contrario alla terza dose: video del 2020 spacciato per attuale

di Luca Mastinu |

No, Crisanti non è contrario alla terza dose: video del 2020 spacciato per attuale Bufale.net

Crisanti contrario alla terza dose? Questo è quanto vorrebbe comunicare un utente qualsiasi su YouTube in un video caricato il 4 novembre 2021 dal titolo: “Crisanti farebbe a gennaio la terza dose?”. Il filmato mostra un intervento del professore su SkyTG24 nel quale viene interrogato sul vaccino. Crisanti risponde: “Sulla base delle conoscenze che abbiamo oggi non lo faccio”. La domanda della giornalista in studio, però, non fa alcuna menzione alla terza dose.

Il video è del novembre 2020

Il video si apre con la domanda della conduttrice: “Lei il vaccino lo farebbe o no a gennaio?”. In nessun minuto del filmato si sente parlare di terza dose.

Ricercando le parole pronunciate da Crisanti ci accorgiamo che queste dichiarazioni risalgono al novembre 2020, dunque ad un dato periodo storico in cui non si avevano tutte le conoscenze sui vacciniRepubblica, infatti, in questo articolo del 23 novembre 2020 riportava lo stesso filmato.

Crisanti è favorevole alla terza dose

È risaputo, infatti, che Crisanti aveva poi scelto di vaccinarsi e aveva anche affermato: “Non sono un no-vax, certo che farò il vaccino”. In ultima battuta il parere di Crisanti sulla terza dose è del tutto opposto a ciò che vuole far intendere l’utente che ha caricato il video sul suo canale. Ansa, in un articolo del 5 gennaio, riporta le sue dichiarazioni sull’argomento:

Il numero di persone protette non coincide con il numero di persone vaccinate perché abbiamo imparato che dopo sei mesi la protezione diminuisce in modo importante sull’aspetto della trasmissione. Una persona vaccinata è protetta dall’infezione e non trasmette per il 95%, dopo sei mesi questa protezione cala al 40%.

Per questo motivo occorre fare la terza dose. Se vogliamo per proteggere i fragili, gli oncologici e gli anziani, occorre farla selettivamente a queste persone, ma se vogliamo invece mantenere la trasmissione bassa, la terza dose la dobbiamo fare tutti.

Quindi?

Semplicemente e con la chiara intenzione di disinformare, l’utente ha prelevato un video del novembre 2020 in cui Crisanti si dimostrava scettico sulla prima dose del vaccino in quanto in quel tempo si conoscevano pochi dati. Il messaggio che l’utente vuole far passare è chiaro: Crisanti sarebbe contrario alla terza dose, ma non è così: come abbiamo dimostrato nel paragrafo precedente, Crisanti è invece più che favorevole.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Il seguente articolo fa parte del progetto di FACT-CHECKING di Bufale e segue tutte le regole del fact-checking e della metodologia qui indicata. Per eventuali reclami potete contattarci al seguente indirizzo.

Latest News