Niente festa Scudetto per Sarri: Sky ipotizza dissidi coi dirigenti, lui fa una battuta alla squadra

di Redazione Bufale |

Sarri
Niente festa Scudetto per Sarri: Sky ipotizza dissidi coi dirigenti, lui fa una battuta alla squadra Bufale.net

Decisamente strano quanto avvenuto durante la festa Scudetto per la Juventus, che poco fa ha conquistato il nono scudetto consecutivo, almeno per quanto concerne una figura molto particolare come quella di Maurizio Sarri. Il tecnico bianconero, infatti, è corso immediatamente negli spogliatoio dopo il fischio finale della partita contro la Sampdoria, al punto che i telecronisti Sky hanno avanzato subito delle ipotesi per spiegare l’atteggiamento da parte dello stesso allenatore. In particolare, vanno sottolineate le parole di Marocchi.

Niente festa scudetto per Sarri alla Juventus

In particolare, secondo l’ex centrocampista di Juventus e Bologna, dietro la decisione da parte di Sarri di correre negli spogliatoi ci potrebbero essere anche dei “dissidi coi dirigenti“. Ipotesi che al momento non risulta confermata, mentre quei di seguito potete visualizzare il video preso da Facebook, con l’intervento della voce di Sky che sicuramente ha aumentato i dubbi di coloro che hanno visto l’allenatore defilarsi dalla festa per il nono scudetto consecutivo.

Va detto che, grazie anche a Cuadrado, Sarri abbia festeggiato nel modo giusto negli spogliatoi, esordendo con una battuta davanti ai suoi giocatori: “Se avete vinto con me siete forti davvero”. Insomma, tutto sommato il morale e l’umore dell’allenatore della Juventus non fanno preoccupare più di tanto i tifosi. Possibile che Sarri abbia voluto evitare scene di festa pubbliche ed eccessive, anche come forma di rispetto nei confronti dei suoi ex tifosi del Napoli. Solo lui potrà chiarire quanto avvenuto al momento del fischio finale.

Di sicuro la lettura di Sky sulla decisione di Sarri di lasciare subito il campo dopo il fischio finale è apparsa eccessiva, soprattutto considerando il fatto che tra due settimane la Juventus dovrà giocarsi le proprie carte in Champions League nel giro di pochi giorni. Senza contare che l’allenatore ha poi festeggiato con la squadra negli spogliatoi ricoprendo un ruolo attivo.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News