Nessun regalo di Natale al bambino “cattivo”, le maestre chiedono scusa

di Luca Mastinu |

Nessun regalo di Natale al bambino “cattivo”, le maestre chiedono scusa Bufale.net

Il 29 dicembre 2020 avevamo fatto il punto su una notizia arrivata dalla Versilia. I quotidiani nazionali riportavano un caso avvenuto in un asilo dove un bambino di 4 anni era stato escluso dalla consegna dei regali di Natale da parte delle maestre. Il caso era scoppiato a seguito della segnalazione fatta dalla mamma prima in una chat di genitori, poi in un post su Facebook e infine presso la dirigente scolastica. Le maestre avevano giustificato la scelta con il comportamento del bambino. Nel frattempo la dirigente scolastica e il provveditorato di Lucca avevano avviato un’indagine per valutare il comportamento delle maestre.

Il 30 dicembre 2020 Corriere della Sera ha pubblicato un aggiornamento sulla vicenda e ha riportato le prime dichiarazioni delle maestre. L’articolo è riservato agli abbonati ma possiamo trovare riscontri anche su TgCom24Huffington Post.

In primo luogo il Corriere svela che la madre del piccolo ha già richiesto il nullaosta per un cambio di istituto una volta terminate le festività. Tuttavia, dall’altra parte, le consigliano di aspettare:

Mi hanno però chiesto di aspettare perché le insegnanti vogliono fare ammenda e, facendo finta che Babbo Natale si sia sbagliato a causa delle mascherine che portiamo al volto, regalare finalmente quel dono negato al bambino. Ma basterà? Al momento mio figlio non vuole più tornare in quell’asilo.

Di seguito le scuse presentate dalle maestre:

Chiediamo scusa per aver preso una decisione sbagliata e ci dispiace per il bambino e per la nostra scuola da sempre apprezzata dai genitori. Nonostante il momento difficile in cui siamo costrette a operare, in tanti anni di lavoro non ci siamo mai messe in una situazione di questo tipo.

Intanto le indagini sul comportamento delle maestre sono ancora in corso da parte della dirigente scolastica e del provveditorato.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News