Negazionisti in Porsche inseguono ambulanza ed aggrediscono infermieri: arriva la denuncia

di Redazione Bufale |

Negazionisti
Negazionisti in Porsche inseguono ambulanza ed aggrediscono infermieri: arriva la denuncia Bufale.net

Ancora un episodio increscioso che dovrebbe farci molto riflettere, quello al quale abbiamo assistito in queste ore a causa dei soliti negazionisti Covid a Torino. Un episodio che almeno in parte ricorda quello di alcuni giorni fa, che vi abbiamo riportato prontamente con un articolo specifico, a testimonianza del fatto che alcune idee distorte sul virus, e più in particolare sul personale sanitario in Italia, siano ormai diffuse e non isolate. Facciamo dunque ordine con le informazioni disponibili sull’aggressione ad alcuni infermieri.

Ora i negazionisti viaggiano in Porsche ed aggrediscono infermieri

Ci sono conferme, infatti, sulla versione dei fatti riportata nella giornata di giovedì da Fanpage. A Torino, due negazionisti hanno pensato di inseguire un’ambulanza e di aggredire successivamente gli infermieri, chiamati sul campo a prestare soccorso proprio ad un paziente Covid. In particolare, due persone a bordo di una Porsche Cayenne hanno seguito l’ambulanza per tutto il tragitto, dopo una chiamata arrivata da Collegno. Solo una volta giunti a destinazione i due sarebbe scesi dalla vetture, iniziando ad offendere gli operatori.

Fanpage parla anche di un’aggressione, oltre all’intervento immediato da parte delle Forze dell’Ordine. Queste persone sono state immediatamente denunciate, anche perché in quel momento stavano circolando in zona rossa senza le comprovate ragioni di cui tanto si parla nei vari DPCM. Insomma, dal punto di vista penale, non la situazione ideale per i due negazionisti, che ora potrebbero rischiare anche qualcosa di più oltre la multa salata.

La tesi, per essere chiari, è stata confermata anche dalla dottoressa Rita Rossi, direttrice del 118 di Torino, che parlando a Fanpage ha espresso anche la propria delusione per fatti di questo tipo. Dopo che a marzo gli infermieri e i medici erano visti dagli italiani come dei veri e propri eroi. Una situazione delicata, ma anche conseguenze pesanti per i negazionisti che si spingono a tanto. Un monito per altri soggetti del genere.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News