Negazioniste Covid contro bambino al mare con sindrome Williams-Campbell e la mamma

di Redazione Bufale |

Sindrome Williams-Campbell
Negazioniste Covid contro bambino al mare con sindrome Williams-Campbell e la mamma Bufale.net

Il problema del negazionismo Covid-19, a quanto pare, inizia ad essere serio anche in Italia. Dopo alcuni racconti che abbiamo raccolto direttamente dall’estero nelle scorse settimane, infatti, oggi 5 agosto dobbiamo prendere in esame una storia che arriva dalla Toscana e che, a conti fatti, coinvolge un bambino affetto dalla sindrome Williams-Campbell. Secondo le informazioni raccolte, infatti, sabato scorso in una spiaggia nei pressi di Massa Carrara si è verificato un episodio increscioso che ha dei tratti davvero incredibili.

Siamo propensi a parlare di notizia vera, in merito alla storia di due negazioniste che al mare si sono scagliate contro il piccolo in questione e soprattutto la sua mamma, alla luce della testimonianza di quest’ultima raccolta da Il Tirreno. Sostanzialmente, il bambino è malato ed il rispetto del protocollo anti Coronavirus da parte di chi gravita atto diventa fondamentale per preservare il suo stato di salute. Soprattutto in un momento storico molto particolare come questo.

Cosa hanno detto le negazioniste Covid al bambino con sindrome Williams-Campbell e alla mamma

Secondo le informazioni raccolte proprio in queste ore, nonostante la madre del bimbo abbia detto a due donne di mantenere le distanze rispetto al figlio, a sorpresa è arrivata una replica che ha davvero dell’incredibile: “Il Covid non esiste. Se suo figlio è malato lo tenga chiuso in casa”. Le negazioniste si sono posizionate in spiaggia a contatto diretto con il bambino, al punto da sfiorargli i piedi. Una volta fatto presente il problema alla dirette interessate, non è arrivato un atto di coscienza e di buon senso.

Alcuni bagnanti, a quanto pare, hanno dato manforte alla madre del bambino. Quest’ultimo, infatti, è malato da anni di Tbm. La sindrome di Williams-Campbell parte dalla trachea, per poi andare a colpire i bronchi e se, senza una cura adeguata, può portare alla morte. Ecco perché il piccolo non può permettersi alcun rischio con il Coronavirus.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News