Negati fondi per viaggio ad Auschwitz da Roberto Canali, sindaco di Predappio sostenuto da Lega e FdI

di Redazione Bufale |

Roberto Canali
Negati fondi per viaggio ad Auschwitz da Roberto Canali, sindaco di Predappio sostenuto da Lega e FdI Bufale.net

Quando si parla di Predappio la polemica è sempre dietro l’angolo, a maggior ragione dopo la discutibile scelta da parte del Sindaco, Roberto Canali, che pochi mesi fa ha ottenuto la carica grazie al sostegno di Lega, Forza Italia e Fratelli d’Italia. Dopo le discussioni che questa location ha generato poche settimane fa, come avrete notato sul nostro sito, oggi 8 novembre tocca considerare come vera la notizia di fondi negati per due studenti in vista di un viaggio ad Auschwitz.

La presa di posizione di Roberto Canali, sindaco di Predappio, contro il viaggio ad Aushwitz

Da verifiche effettuate, risulta tutto vero. Il Comune di Predappio, per scelta del sindaco Roberto Canali, ha effettivamente rifiutato di concedere un contributo di 370 euro, inizialmente dati per scontati, per la partecipazione di due studenti al progetto “Promemoria Auschwitz – Treno della Memoria“. Il motivo non è legato al budget e alla mancata disponibilità di denaro nelle casse per dare un sostegno ai ragazzi, ma a questioni di natura politica.

Le precisazioni del caso sono giunte direttamente dal sindaco di centrodestra Roberto Canali, come ha riportato Repubblica questo venerdì. A suo modo di vedere, infatti, il treno va in un’unica direzione, vale a dire verso Auschwitz. Lo stesso Canali ha ammesso di considerare questi progetti “encomiabili”, ma solo nel momento in cui verranno organizzati treni anche per il muro di Berlino o le Foibe o i gulag, allora l’amministrazione di Predappio cambierà approccio, contribuendo in modo pratico all’iniziativa.

Insomma, secondo il sindaco di Predappio, location nota per essere luogo di venerazione verso Benito Mussolini e la sua tomba, la storia va conosciuta tutta, a 360 gradi. L’altro spezzone delle dichiarazioni di Roberto Canali che hanno fatto rumore, poi, si riferisce alla storia conosciuta solo “di parte”, visto che a suo dire si ignora quanto fatto il comunismo per 50 anni.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News