L’AIA dà ragione alla Juve: “Differenze con Cagliari-Brescia, braccio Calabria in posizione innaturale”

di Redazione Bufale |

Juve
L’AIA dà ragione alla Juve: “Differenze con Cagliari-Brescia, braccio Calabria in posizione innaturale” Bufale.net

Arriva un contributo importante in queste ore a proposito del calcio di rigore assegnato alla Juventus contro il Milan. La fonte è Tuttojuve, che cita le dichiarazioni Simone Malagutti, giornalista di Sport Mediaset, il quale avrebbe avuto un confronto diretto con l’AIA dopo la partita di Coppa Italia. In particolare, secondo la classe arbitrale ci sarebbero delle differenze sostanziali rispetto al caso di Cerri in Cagliari-Brescia, a differenza di quanto sia stato detto in questi giorni:

“L’atteggiamento di Calabria in questo caso è diverso da quello: è isolato non in mischia, e scavalcato dal pallone non è naturale nel tenere il braccio largo accompagnandolo da un’alzata di gamba quindi dando la sensazione di fare scudo che è una delle più grandi discriminanti per valutare i falli di mano. Insieme al fatto che respinge un tiro”.

Articolo originale

Si discute tanto in questi minuti della moviola di Milan-Juventus, considerando il fatto che la semifinale di Coppa Italia tra due squadre a dir poco popolari in Italia ha regalato diverse situazioni controverse sul fronte arbitrale. Mentre da un lato appare al limite la decisione di concedere il calcio di rigore ai bianconeri a pochi minuti dalla fine, per il fallo di mano di Calabria sulla rovesciata di Cristiano Ronaldo, allo stesso tempo è importante analizzare anche quanto sia stato detto in precedenza sulla RAI dall’ex arbitro Tiziano Pieri.

La moviola di Milan-Juventus: manca un altro rigore ai bianconeri

A suo modo di vedere, infatti, il vero calcio di rigore che manca alla Vecchia Signora risale a qualche minuto prima, quando cioè Rebic ha sbracciato in modo irregolare in area di rigore colpendo in pieno Cuadrado. Secondo Pieri, durante la moviola di Milan-Juventus di Coppa Italia, se da un lato Valeri poteva avere difficoltà a guardare l’episodio, avendo la visuale coperta, allo stesso tempo era compito del guardalinee indurlo a sanzionare il fallo.

Resta da capire quali saranno le prese di posizione da parte dei vertici arbitrali sul rigore poi dato ai bianconeri, ma soprattutto se il caso di Calabria verrà ritenuto simile a quello di Cerri in occasione di Cagliari-Brescia. Dopo quel rigore, infatti, Rizzoli ammise che si trattò di un errore.

Ecco il video riguardante la moviola di Milan-Juventus, a proposito di quanto è stato dichiarato da Pieri sul mancato calcio di rigore a favore della Juventus dopo la sbracciata di Rebic ai danni di Cuadrado. Staremo a vedere in quale direzione andranno le polemiche nel corso dei prossimi giorni, considerando il fatto che in questi minuti sui social non si parla d’altro dopo le decisioni controverse da parte di Valeri in occasione del match di San Siro.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News