Molti contagi da Coronavirus al Sud Italia dovuti ai rientri dal Nord: ultime notizie dalla Puglia

di Redazione Bufale |

Coronavirus al Sud
Molti contagi da Coronavirus al Sud Italia dovuti ai rientri dal Nord: ultime notizie dalla Puglia Bufale.net

Stanno aumentando in modo considerevole i contagi da Coronavirus al Sud Italia. Questo il dato che emerge attraverso gli ultimi report della Protezione Civile, ma il dettaglio più importante in merito giunge dalla Puglia, dove emergono testimonianze di medici secondo cui il dato sarebbe fortemente condizionato dai famosi rientri delle scorse settimane dal Nord. Come del resto si poteva facilmente prevedere. Dopo aver smentito le notizie di presunti complotti dovuti allo stato di emergenza dichiarato a fine gennaio in Italia, stando al nostro articolo di due giorni fa, oggi tocca analizzare un’altra questione importante sull’epidemia.

Coronavirus al Sud Italia, le testimonianze dei medici in Puglia

Importante, a proposito della diffusione del Coronavirus al Sud Italia, quanto è stato riportato nel corso delle ultime dal sito di SkyTG 24. Si parla a tal proposito di diverse persone ricoverate presso tanti ospedali pugliesi, le cui testimonianze post contagio hanno permesso di circoscrivere il problema. Un’elevata percentuale di pazienti, non specificata, afferma infatti di essere parente di persone rientrate dalle cosiddette zone rosse.

Stiamo parlando prevalentemente di giovani che hanno dato vita alla celebre fuga da Lombardia, Emilia Romagna e Veneto. Informazioni extra in merito sono state fornite dal professor Gioacchino Angarano, dirigente del reparto di Malattie infettive del Policlinico di Bari. A rendere il quadro ulteriormente chiaro, poi, ci ha pensato Repubblica, con una statistica riguardante le condizioni di salute di coloro che hanno fatto rientro in queste zone nelle aree in questione.

Stando all’articolo emerso sull’edizione cartacea di oggi 20 marzo, infatti, emerge che circa il 15% delle persone rientrate e sottoposte a controlli all’interno delle stazioni ferroviarie pugliesi aveva la febbre. Inevitabile, dunque, il collegamento tra questo trend e la crescita ampiamente prevedibile di contagi da Coronavirus al Sud. Il problema sta anche nel fatto che i rientri continuano in questi giorni, stando alle autocertificazioni che sono state registrate anche e soprattutto in Puglia.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News