Modena, aggredita giovane del PD mentre volantina: «Sputi e spintoni»

di Luca Mastinu |

Modena, aggredita giovane del PD mentre volantina: «Sputi e spintoni» Bufale.net

Oggi 22 gennaio 2020 Corriere della Sera riporta un fatto increscioso avvenuto a Modena ai danni di una giovane militante del PD, aggredita mentre stava distribuendo volantini elettorali all’interno delle cassette della posta di un condominio in zona San Faustino. Un uomo le avrebbe chiesto cosa stesse facendo e una volta visto il logo del PD sul volantino l’avrebbe spintonata fuori dal portone, sputandole addosso e insultandola.

L’episodio è stato denunciato sulla pagina Facebook ufficiale Giovani Democratici di Modena in un post pubblicato alle 14:22:

Alla fine il pesante clima di odio e tensione in cui è finita la politica italiana ha prodotto le conseguenze che tutti noi temevamo.
Questa mattina Chiara, una ragazza da poco iscritta al circolo dei Giovani Democratici Modena Città, durante le attività di volantinaggio degli ultimi giorni di campagna elettorale è stata aggredita da un uomo per quello che stava facendo, con l’aggravante secondo l’aggressore di starlo facendo per questo partito in particolare.
Due giovani donne oggi accusate di militare dalla parte sbagliata sono state ricoperte da insulti, sputi e spintonate obbligando una delle due al pronto soccorso.
È spaventoso, ci fa ribollire di rabbia.
È davvero questo il livello a cui ci hanno obbligato?

Tutta la comunità provinciale e non solo dei Giovani Democratici esprime solidarietà a Chiara, che come tutti noi ha degli ideali e dei valori in cui crede e per i quali aveva deciso di attivarsi e di impiegare tempo ed energie. Perché questo costituisce la vera politica: impegno, voglia di lottare per quello in cui si crede, discussione e passione.
Ogni nuovo militante, di qualsiasi forza politica che rientri nei valori costituzionali è solo un bene per la democrazia.

Il livello dello scontro è diventato insopportabile. I temi sono quasi spariti dal dibattito, sostituiti da insulti, violenza e odio alimentato da politici disposti a tutto per una manciata di voti in più.

Riscopriamo la vera essenza della politica e torniamo a confrontarci sul futuro della Regione e del Paese, se non saremo in grado di farlo, quella di oggi non sarà l’ultimo episodio di violenza.

La seconda “vittima” dell’aggressione sarebbe la segretaria cittadina dei Giovani Democratici Giulia Mancuso, interpellata proprio dal Corriere della Sera per riferire i fatti. L’episodio è confermato anche dall’Ansa. Durante la colluttazione, racconta Giulia, la vittima si è ferita a un ginocchio dal momento che la sua gamba era rimasta incastrata nella porta.

La ragazza non è grave, riferisce Giulia Mancuso, ma su Repubblica leggiamo che il partito presenterà denuncia dal momento che dopo l’episodio sono arrivati sul posto i Carabinieri per interrogare i testimoni.

Sulla vicenda è intervenuto anche Nicola Zingaretti che in un post pubblicato nelle ultime ore ha comunicato:

Ho appena chiamato Chiara per accertarmi delle sue condizioni dopo la vile aggressione subita mentre stava volantinando per Stefano Bonaccini a Modena. A lei va un grande abbraccio da parte di tutta la comunità del Pd e un ringraziamento a tutti i giovani democratici che sono impegnati, porta a porta, nelle scuole, nelle strade dell’Emilia-Romagna per vincere le elezioni e per difendere il buongoverno della regione.

Le indagini per individuare il responsabile dell’aggressione ai danni della giovane del PD sono ancora in corso.

Aggiornamento del 23 gennaio 2020

La giovane del PD, più precisamente dei Giovani Democratici di Modena aggredita mentre faceva volantinaggio ha denunciato il suo aggressore. Lo apprendiamo dal quotidiano locale Modena in diretta che in un articolo dell’ultima ora ha scritto che la giovane ragazza si è recata questa mattina presso la Stazione dei Carabinieri di Viale Tassoni insieme a Giulia Mancuso, testimone oculare della vicenda.

Alla testata locale ha commentato: “Continuerò nel mio impegno politico, non sarà sufficiente questo singolo episodio per scoraggiarmi”.

Non è stata ancora resa nota l’identità dell’aggressore della giovane del PD ma in ogni caso, come già annunciato dai militanti del Giovani Democratici, ora è stata sporta denuncia.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News