Minacce novax al Ministro Patuanelli, nella lettera una sostanza non identificata

di Bufale.net Team |

Minacce novax al Ministro Patuanelli, nella lettera una sostanza non identificata Bufale.net

Minacce novax al Ministro Patuanelli: perché sappiamo benissimo che i novax hanno un enorme problema con la violenza.

Intendiamo la violenza che spesso nei loro gruppi tracima dal virtuale per diventare fisica. Brutale, crudele, in grado di spazzare via ogni possibilità di dialogo.

E prima che ci si venga a dire di essere prevenuti, prima di entrare nel dettaglio dell’ennesima minaccia, ricorderemo quanto in questi di pandemia i novax ci abbiano regalato.

Gruppi Telegram pieni di minacce e violenza, attenzionati dalla DIGOS e sottoposti a perquisizioni. Dottoresse prese a testate in faccia per aver osato contraddire un “branco” in una perversa forma di novaxsplaining, incursioni violente in bar dove il novax di turno ritiene perfettamente accettabile sostituire la certificazione verde con minacce, lanci di porcellane addosso a bariste, urla e minacce sessuali con tanto di calzoni calati.

Ma anche gruppi dove ci si scambiano indirizzi di casa di politici e medici e si promettono “punti reputazione” a chi si dichiarerà pronto ad azioni violente e moleste da filmare sul cellulare per condividere con gli amici come un perverso feticcio.

E questo è solo un piccolo elenco di esempi: nel nostro archivio ce ne sono molti altri che dimostrano come spesso chi parla di “dittatura sanitaria” si compiace di usare metodi che rimandano direttamente allo squadrismo, se non al terrorismo.

Come nel caso delle minacce novax al Ministro Patuanelli, effettuate col medesimo modus operandi che abbiamo già visto con le Nuove Brigate Rosse.

Minacce novax al Ministro Patuanelli, nella lettera una sostanza non identificata

Anche in questo caso abbiamo una lettera, zeppa di rivendicazioni novax.

Nonostante ci fossero indiscrezioni relative ad esplosivi, anche in questo caso, come nelle minacce delle NBR, la lettera era arricchita da una polverina bianca, definita “una sorpresa per te”, inviata per le analisi agli enti competenti.

Non sappiamo ancora se sia antrace, o una sostanza posta lì per imitare l’antrace e quindi emulare il clima di terrore tipico dei movimenti eversivi, ma in ogni caso l’obiettivo è palese.

Numerosi i messaggi di solidarietà, come ci riporta il citato Il Riformista. Per Debora Serracchiani, capogruppo Pd alla Camera, bisogna “colpire gli autori delle vigliacche intimidazioni”, mentre per il ministro per i Rapporti con il Parlamento e le riforme, Federico D’Incà, “questo clima d’odio non è tollerabile”.

Il ministro degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, Luigi Di Maio, affida a Facebook le parole di solidarietà nei confronti del compagno di partito, condannando fermamente “ogni forma di minaccia o violenza”. “Sono certo che andrà avanti nel suo impegno quotidiano”, ha affermato il presidente della Camera Roberto Fico nell’esprimere solidarietà al ministro Patuanelli.

Capirete perché troviamo alquanto poco credibile accettare un dialogo coi novax: finché non ci sarà un netto distacco del movimento da forme violente come queste, anche noi non potremo che considerare l’interlocuzione impossibile.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

ATTENZIONE - L'articolo verrà successivamente completato con un FACT-CHECKING COMPLETO, ma per ora presenta un TAG PROVVISORIO con le informazioni fino ad ora raccolte per bloccare la viralità di eventuali bufale. La metodologia è spiegata nella seguente sezione: https://www.bufale.net/fact-checking-prearticoli

Latest News