“Medico visita migranti sbarcati a Lampedusa: Nessuna emergenza sanitaria! Stavano tutti bene!”

di Bufale.net Team |

“Medico visita migranti sbarcati a Lampedusa: Nessuna emergenza sanitaria! Stavano tutti bene!” Bufale.net

Un post altamente disinformativo e acchiappalike, pubblicato su una pagina oltremodo monotematica nei contenuti, si riferisce al caso del medico responsabile del Poliambulatorio di Lampedusa, che in merito al caso della Open Arms ha affermato i migranti sbarcati dalla nave della ONG fossero in salute.

Medico visita migranti sbarcati a Lampedusa: “Nessuna emergenza sanitaria! Stavano tutti bene!”

Chi ha composto questo meme cade su una buccia di banana, perché in primo luogo il medico in questione non ha mai visitato i migranti sbarcati dalla Open Arms. Lo afferma lui stesso, e non su un gruppo amministrato da GocceDiLunaTrpPazza, bensì all’agenzia Adnkronos come riporta un articolo pubblicato alle 19:34 del 16 agosto 2019.

In breve, su segnalazione della Guarda Costiera a bordo della nave ci sarebbero state una ventina di persone affette da varie patologie, al che – racconta il medico F. C. – ha chiesto di poterle visitare. La Procura di Agrigento ha dunque disposto una spedizione alla quale hanno partecipato il medico della Sanità marittima, alcuni uomini della squadra mobile di Agrigento e rappresentanti della Guardia Costiera.

Come riporta Il Giornale, la relazione è stata firmata da un medico e da un infermiere dello staff CISOM (Corpo Italiano di Soccorso dell’Ordine di Malta, dunque non appartenenti allo staff di F.C.) e riporta che a bordo ci sarebbero state persone affette da varie patologie, tra cui 20 casi di scabbia. Secondo il medico F.C., invece, che ricordiamo essere il responsabile del poliambulatorio dell’isola, le loro condizioni sono buone.

La sua affermazione è emersa a seguito della visita dei medici del suo staff (quelli del Poliambulatorio di Lampedusa) su 13 migranti, che hanno parlato di un singolo caso di otite.

Non abbiamo diagnosticato nulla di tutto ciò che era stato invece segnalato nella relazione del Cisom. Una relazione, tra l’altro, presentata in carta non intestata e senza timbro del Corpo italiano di soccorso dell’Ordine di Malta. Per aver riferito semplicemente dei fatti mi sono ritrovato travolto dagli attacchi mediatici e social, di chi ha tirato fuori il mio passato politico per insinuare che io stia facendo da spalla al ministro dell’Interno Matteo Salvini.

La sua dichiarazione, in poche parole, contrasta con la relazione del CISOM e per questo F.C. – che ribadiamo non aver visitato personalmente i migranti in quanto in questi giorni non si trova nell’isola – su disposizione della Procura verrà ascoltato dalla Polizia probabilmente la prossima settimana.

Se a bordo di Open Arms ci sono naufraghi con le patologie descritte nella relazione dal Cisom non sono gli stessi che sono stati fatti sbarcare, perché le loro condizioni erano buone, tranne un caso di otite facilmente curabile. La Procura mi vuole sentire? Bene. Sono abituato a esser interrogato e non sarebbe certo la prima volta.  Quando mi chiameranno risponderò.

A proposito dei 13 migranti lo psicologo di Emergency ha aggiunto che in 3 casi venivano riscontrati problemi sanitari: un ragazzo riportava una forte otite, un’altra persona una ferita da arma da fuoco ai piedi e una terza aveva una profonda ferita alla schiena. Cinque, inoltre, i casi di disturbi psicologici.

La Procura, inoltre, sta valutando l’ipotesi di effettuare nuovi controlli medici sui migranti che si trovano sulla Open Arms per fare chiarezza. Si tratta, dunque, di indagini ancora in corso di cui vi riporteremo i risultati, ma l’autore del meme ha ben pensato di trarre delle conclusioni per sfoderare infantili punti esclamativi.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News