La variante Delta è come un raffreddore? Matteo Bassetti non ha detto proprio questo

di Starlight |

La variante Delta è come un raffreddore? Matteo Bassetti non ha detto proprio questo Bufale.net

Matteo Bassetti, direttore della Clinica di Malattie Infettive ‘San Martino’ di Genova,  è stato recentemente intervistato dal quotidiano Libero. Nel corso dell’intervista ha rilasciato alcune considerazioni sulla variante Delta (ex “Indiana”) del virus SARS-CoV-2 e sulla situazione nel Regno Unito, dove si sta assistendo a una rapida ripresa dei contagi (cui fortunatamente, almeno per ora, non sta seguendo un altrettanto vistoso incremento della curva dei decessi).

Alcune testate giornalistiche hanno ripreso una particolare affermazione del Prof. Bassetti, titolando così:

Matteo Bassetti rassicura: “La variante Delta? Come un raffreddore. Basta terrorismo”.

In realtà, la frase esatta pronunciata da Bassetti è questa:

“Le informazioni che arrivano dal Regno Unito dicono che la variante Delta dà sintomi blandi, simili al raffreddore, però attenzione, si parla soprattutto di giovani non vaccinati.”

Bassetti ha fatto una precisazione che è stata omessa dai titoli di molti giornali, stravolgendo di fatto il senso del discorso. Tra le altre cose, ha aggiunto:

“E’ vero che stanno aumentando i casi, ma le ospedalizzazioni e i decessi sono come prima, bassissimi, e questo perché i vaccini funzionano eccome contro la variante”

Matteo Bassetti ha dunque sottolineato l’efficacia dei vaccini, anche contro la variante Delta, e l’importanza di vaccinare quante più persone possibile.

Chi ha stravolto ad arte la dichiarazione di Bassetti sui sintomi della variante Delta?

Come è facile immaginare, alcune testate vicine alla destra sovranista che strizzano l’occhio all’universo negazionista (allo scopo di minimizzare la pericolosità del virus) ma anche testate sul fronte opposto, che hanno così dato a intendere che, attraverso tale affermazione, Matteo Bassetti abbia voluto sminuire il pericolo rappresentato dalla variante in questione. Durante l’estate 2020, Bassetti fu criticato proprio per il suo allora eccesso di ottimismo. Successivamente, però, la sua linea diventò decisamente più prudenziale, facendosi paladino della campagna vaccinale, tanto da farsi odiare dai no-vax, rimediando numerosi insulti e addirittura minacce di morte.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News