Matilde Brandi smentisce: la morte del padre per aggravamento condizioni e non per Coronavirus

di Shadow Ranger |

Matilde Brandi smentisce: la morte del padre per aggravamento condizioni e non per Coronavirus Bufale.net

Il giornalismo e la blogosfera di questi tempi tendono a tirare fuori il peggio. Coronavirus, COVID19, a tratti 5G… sono diventate parole magiche che viralizzano.

È il SEO, amici! Direbbe qualcuno: Google fa “passare avanti” i contenuti che contengono le parole più ricercate, ed di questi tempi il coronavirus è sulla bocca di tutti.

Può capitare quindi che il lutto colpisca persone amate come Matilde Brandi, portandole via l’amato padre, paziente cronico.

Può capitare che stampa e blogosfera si affannino a titolare il Coronavirus si è portato via il padre ed altre cose del genere.

Uno dei tanti titoli che collegano la morte di Pietro Brandi al Coronavirus...
Uno dei tanti titoli che collegano la morte di Pietro Brandi al Coronavirus…

Quindi? Succede che una donna in lutto per la perdita dell’amato padre debba rompere il suo doveroso silenzio per una smentita che sa di civiltà

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Scrivo questo ultimo post chiedendo scusa a mio padre perché purtoppo ho voluto rendere pubblica la sua scomparsa su questo benedetto Instagram In punta di piedi, senza far rumore e con la discrezione che ti ha sempre contraddistinto hai deciso di voler raggiungere la mamma in cielo. Ti sei ammalato poco dopo la sue morte un anno forse il distacco da Lei anche per te era stato troppo doloroso da sopportare.Sei stato un guerriero durante questo lungo anno di sofferenza fisica e mentre il “brutto male “ti consumava, tu rimanevi intatto nella tua grande statura morale che non prevedeva di far soffrire i figli che andavano comunque preservati e rassicurati da un tuo dolce sorriso, da una tua “buona parola”.Caro babbo, quanta sofferenza nell’esser stati privati di quella condivisione del dolore con tutti coloro che ti hanno amato. Un lutto nel lutto, una privazione crudele,quasi disumana e senza pietà alcuna. Costretti, come tutti ad un doloroso, seppur necessario, distanziamento sociale senza poterci prender per mano, abbiamo vissuto in forma privata il nostro dolore e in questa straziante sofferenza abbiamo comunque scoperto che dentro i nostri cuori nessuno poteva imporci distanze, tutto era vicino, vivo e per quanto affaticati e fragili a sostegno della sofferenza erano li i ricordi degli abbracci dei sorrisi, c’era intensità, memoria, e tutta l’autenticità del nostro vissuto, delle nostre radici. Mi mancherà tutto di te. I nostri pranzi quotidiani con le salsicce e piadina da buon romagnolo e le nostre scope e briscole che perdevo sempre perché mi dicevi che per vincere dovevo ricordarmi le carte uscite! Ciao babbo mio!E scrivo per l’ultima volta e nel rispetto del delicato periodo e delle paure che tutti noi stiamo vivendo, per non dar adito a nessuno a qualsiasi tipo di dubbio, sospetto e per smentire tutti coloro che lo hanno affermato senza tra l’altro alcun tipo di fondamento mi sento in dovere di precisare che la morte di mio padre è sopraggiunta solo per un aggravamento della patologia e NON PER CORONAVIRUS perché purtroppo oggi si continua a morire anche di altro 🙏 una preghiera per tutti i nostri cari defunti!🙏😞

Un post condiviso da Matilde Brandi (@matildebrandireal) in data:

E scrivo per l’ultima volta e nel rispetto del delicato periodo e delle paure che tutti noi stiamo vivendo, per non dar adito a nessuno a qualsiasi tipo di dubbio, sospetto e per smentire tutti coloro che lo hanno affermato senza tra l’altro alcun tipo di fondamento mi sento in dovere di precisare che la morte di mio padre è sopraggiunta solo per un aggravamento della patologia e NON PER CORONAVIRUS perché purtroppo oggi si continua a morire anche di altro

Succede anche che nessuno ascolta il grido di dolore, ma rigurgito di civiltà dell’amato personaggio televisivo.

Lo ascoltiamo noi.

Se Matilde Brandi smentisce, voi dovete ascoltarla.

Non si può vendere il dolore per un click in più. Non si deve.

Il Coronavirus non può renderci tutti peggiori. Non deve farlo.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News