Marco De Benedetti amministratore delegato dell’ONG “Save the children”

di Luca Mastinu |

Non c’è due senza tre, e visto che nelle precedenti versioni avevamo parlato di disinformazione in un primo momento e bufala acchiappalike in un secondo, a questo giro parliamo semplicemente di bufala per far sì che il messaggio sia più chiaro. Si ritorna oggi, 20 agosto 2019, su Marco De Benedetti che in un meme viene presentato come il figlio di Carlo De Benedetti. Sono passati due anni, ma esiste e insiste ancora un certo pubblico che non verifica quanto condivide compulsivamente.

Questo signore è Marco De Benedetti, figlio di quel famoso Carlo De Benedetti tessera numero UNO del PD, patron dell’Espresso Repubblica Huffington Post e debitore di tanti soldi presi dal MPS. Niente, volevo solo mettervi al corrente che il figlioletto Marco è l’amministratore delegato dell’ONG Save The Children, con 2 navi attive sulla costa Libica.

#sapevatelo

Marco è figlio di Carlo

Sì, Marco De Benedetti è figlio di quel Carlo e attualmente è il presidente del gruppo Gedi, come dimostra lo stesso gruppo sul sito ufficiale.

Marco De Benetti è amministratore delegato di Save The Children?

No, è falso. Sul sito Amministratoridelegati.com esiste una pagina dedicata a lui, e in essa leggiamo che De Benedetti junior è stato CEO di TIM S.p.A. dal 1999 al 2005, e nel 2005 ha ricoperto lo stesso ruolo in Telecom Italia S.p.A. da luglio a ottobre.

Che c’entra Save The Children? È presto detto: nella nostra analisi del 2017 (la prima), scrivevamo che Marco De Benedetti faceva parte del consiglio direttivo di Save The Children, che alla pari del Presidente e del Tesoriere svolgono i loro incarichi a titolo totalmente gratuito, come specificato ancora oggi sul sito ufficiale della ONG:

Come prescritto dal nostro Statuto, i membri del Consiglio Direttivo e del Collegio Sindacale non percepiscono alcun compenso.

Oggi, come già avevamo riportato nel 2018Marco De Benedetti non fa più parte di Save The Children e in ogni caso non ricopriva il ruolo di amministratore delegato, una carica che all’interno della ONG non esiste.

Parliamo di bufala, dunque, perché ciò che viene attribuito a Marco De Benedetti in relazione alla ONG Save The Children è falso: De Benedetti faceva parte del consiglio direttivo e non percepiva alcun compenso, e soprattutto è stato amministratore delegato di altre aziende che non hanno alcuna attinenza con Save The Children.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News