Nessuna bufala sui panettoni Maina ritirati: occhio a due lotti del Gran Nocciolato

di Shadow Ranger |

Ci arrivano una serie di segnalazioni sul Panettone Gran Nocciolato Maina, fomentate da un post virale a mezzo WhatsApp. Si tratta di una bufala quella dei panettoni Maina ritirati, o c’è da fare attenzione a determinati lotti? Cerchiamo di capirci qualcosina di più dopo le ultime notizie che abbiamo raccolto oggi 22 novembre.

⚠ ATTENZIONE, ALLERTA! ⚠
Ritirati dal mercato i panettoni Maina per la possibile presenza di filamenti metallici.
Il prodotto richiamato è il “Panettone Gran Nocciolato”, con scadenza 30/06/2019, lotti 801077 e 891077.

FATE GIRARE, NE VA DELLA NOSTRA SALUTE! ➡ https://goo.gl/8jEfWS

La diffidenza è giustificata dalla formula scelta: un appello viralizzato sotto forma di Catena di S.Antonio è ormai del tutto inaffidabile, dato che il mezzo viene usato per diffondere bufale di ogni risma. Ma in questo caso le notizie sul Panettone Gran Nocciolato Maina sono sostanzialmente corrette. Questo non significa che dobbiate lasciarvi cogliere da allarmismo, anzi.

La notizia corretta la riporta, nel miglior modo possibile, Il Fatto Alimentare, che ha provveduto a contattare la ditta. Abbiamo così potuto appurare che il ritiro riguarda solamente tre lotti particolari del solo Panettone Gran Nocciolato Maina,  identificati dai numeri 801077 – 881077- 891077 e scadenza 30/06/2019 (Ean 8005190401011), presenti nei supermercati Esselunga e Coop, Carrefour e Unes, ma con possibilità di presenza in altre catene, prodotto da Maina Panettoni Spa nello stabilimento di via Bra (Tagliata) 109, a Fossano, in provincia di Cuneo.

Per questi lotti è stato diramato un idoneo comunicato di ritiro, ed il modello di richiamo è visibile sul sito del Ministero della Salute, unitamente ai contatti per raggiungere la ditta nel solo caso di necessità

Estratto del richiamo relativo ai lotti di Panettone Gran Nocciolato Maina
Estratto del richiamo relativo ai lotti di Panettone Gran Nocciolato Maina

Ai microfoni del Fatto Alimentare la ditta ha infatti dichiarato di aver riscontrato, al termine di una giornata di lavorazione, la rottura di un setaccio metallico.

Sebbene i metal detector non abbiano rilevato la presenza di filamenti metallici nel prodotto, un controllo qualità interno ha esplicitato la possibilità che taluni prodotti nel lotto possano ospitare frammenti dei setacci danneggiati: a scopo precauzionale, e per evitare sgradite sorprese, Maina comunque ha deciso di ritirare gli interi lotti di produzione lavorati in quella giornata ed in quell’impianto.

Maina invita quindi, insiste il Fatto Alimentare, le persone che hanno acquistato il panettone oggetto del richiamo a non consumare il prodotto e riportarlo al punto vendita, dove sarà sostituito.

Controllate quindi se siete in possesso del lotto interessato: ma non lasciatevi prendere dal panico.

Latest News