L’ultimo investimento di Jovanotti ha lasciato gli esperti a bocca aperta e spaventato le banche

di Luca Mastinu |

L’ultimo investimento di Jovanotti ha lasciato gli esperti a bocca aperta e spaventato le banche Bufale.net

Vi ricordate il caso di Enrico Lucci e Marco Baldini? In questo editoriale vi avevamo riassunto le due bufale più eclatanti degli ultimi tempi, e brevemente riassumiamo: esistono bufalari audaci che creano siti che sono imitazioni delle grafiche delle testate ufficiali, e vi presentano storie inesistenti di personaggi popolari che avrebbero guadagnato cifre da capogiro con investimenti in Bitcoin.

Gli investimenti in Bitcoin sono sicuri? Non saremo noi a dirvelo, in quanto non disponiamo degli strumenti per poter mettere in discussione il mondo Bitcoin e il mondo del trading. Il problema è l’impiego indiscriminato di finti testimonial di alcune piattaforme di trading online, testimonial che possono essere cantanti, attori, conduttori e altri VIP totalmente ignari dell’azione di questo genere di bufalari. Oggi tocca a Lorenzo Cherubini, noto ai più come Jovanotti.

Una finta pagina di Repubblica si presenta così:

Tra “scappatoie della ricchezza”, esperti rimasti a bocca aperta e banche che tremano le risate piovono spontanee, ma c’è da dire che ciò che viene commesso è un gravissimo reato, e non a caso la redazione di Nemo aveva denunciato gli artefici della messinscena. In questo caso, di nuovo, il canale di diffusione della bufala è Facebook con un post sponsorizzato di un articolo che si presenta con un titolo differente:

Aprendo l’articolo, invece, ci troviamo di fronte alla falsa pagina di Repubblica nella quale si parla di una dichiarazione di Cherubini rilasciata durante una puntata di Che Tempo che Fa condotto da Fabio Fazio. Il fotogramma estrapolato dallo show televisivo, in effetti, proviene dalla puntata del 3 dicembre 2017 disponibile su YouTube, ma possiamo constatare noi stessi che Jovanotti non fece alcuna menzione su un’improbabile strategia per ottenere guadagni facili:

La smentita era già comparsa nel mese di giugno, ma nonostante ciò quella pagina web continua a infestare l’internet. Mentre scriviamo, abbiamo provveduto a segnalarne l’esistenza ai diretti interessati (Repubblica e SMM di Jovanotti), e cogliamo l’occasione per ricordarvi di verificare sempre la fonte delle notizie che leggete.

Se intendete fare un investimento rivolgetevi sempre ad un esperto, che non avrà bisogno di inventarsi un testimonial per convincervi.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News