L’Ospedale smentisce: non ci sono dosi di vaccino andate sprecate al Niguarda

di Bufale.net Team |

L’Ospedale smentisce: non ci sono dosi di vaccino andate sprecate al Niguarda Bufale.net

Il problema di una smentita è sempre lo stesso. La smentita arriva, va detto. È anche lodevole che chi ha diffuso una fake news si corregga, la rimuovi e rilanci la notizia corretta.

Ma la menzogna avrà le gambe corte, ma su quelle gambe fa il giro del mondo mille volte, mentre la verità, come nel paradosso di Zenone non riesce a raggiungerla.

Nasce tutto quando Dagospia, in un articolo ora reperibile solo mediante Google Cache, leggibile linkato qui, esponeva una agenzia “flash”:

FLASH – AVVISATE DRAGHI E SPERANZA CHE ALL’OSPEDALE “NIGUARDA” DI MILANO, DOVE SONO IN CORSO LE VACCINAZIONI CON PFIZER (CHE VA SCONGELATO E RICHIEDE LUNGA PREPARAZIONE), MOLTI ANZIANI NON SI PRESENTANO ALL’APPUNTAMENTO – NON ESSENDOCI UNA LISTA D’ATTESA PRONTA DI GENTE DA VACCINARE A CHIAMATA, LA DOSE SCONGELATA VIENE BUTTATA – IN GRAN BRETAGNA, GLI OSPEDALI VACCINANO IL PRIMO CHE PASSA QUANDO AVANZA UNA DOSE…

Evidentemente qualcuno il Niguarda l’ha chiamato davvero, ed ecco il risultato

L’Ospedale smentisce: non ci sono dosi di vaccino andate sprecate al Niguarda

Il Niguarda ha quindi rilasciato comunicato

Che è stato incorporato nell’attuale versione mobile dell’articolo di Dagospia.

In merito alla notizia apparsa oggi sul portale “Dagospia”, rispetto a presunte dosi di vaccino anti-COVID sprecate presso il Niguarda di Milano,
l’Ospedale precisa che quanto riportato è FALSO.
Fin dall’inizio della campagna vaccinale a Niguarda, il 27 dicembre 2020, sono state messe in campo tutte le azioni e gli strumenti necessari proprio volti a gestire efficacemente ogni fiala e dose di vaccino anti-COVID, evitando qualsiasi forma di spreco.
Per cui si ribadisce che ad oggi a Niguarda non ci sono state dosi vaccinali non utilizzate o sprecate.
Su un tema così delicato e sensibile come la vaccinazione covid, si ritiene doveroso fornire sempre informazioni precise e puntuali ai cittadini.
Il portale stesso ha ripreso la smentita di questa Azienda

Dai commenti si evince invece la corretta prassi applicata al Niguarda:

se entro fine giornata ci si accorge che avanzato dosi (perchè qualcuno non si è presentato all’appuntamento) (sic!!) si chiamano gli utenti programmati per il giorno successivo in modo da anticipare la somministrazione.

Nessuna dose buttata: semplicemente le vaccinazioni vengono “scalate” di un giorno, anticipando gli utenti della sessione delle 24 ore successive.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News