L’orrore complottista contro Michele Merlo: negazionisti insultano in base a fake news

di Bufale.net Team |

L’orrore complottista contro Michele Merlo: negazionisti insultano in base a fake news Bufale.net

L’orrore complottista contro Michele Merlo è una di quelle brutte, brutte storie che dimostrano perché è impossibile avere un dialogo coi Novax.

Nella migliore delle ipotesi, il dialogo sarà un caso da manuale di “sealioning”, l’arte trollesca del provocare l’interlocutore con continue domande passivo-aggressive per poi incassare ban e reprimende ottenendo la patente di vittima. Nella peggiore delle ipotesi, avremo una folla manzoniana pronta a sputare sul dolore.

Ma andiamo con ordine.

La storia

Michele Merlo, giovanissimo cantante, è in ospedale, assai grave in seguito ad un’emorragia cerebrale causata da una forma acuta di leucemia.

In un mondo perfetto e ideale, questo significherebbe raccogliersi, in silenzio, nel cordoglio e nel dolore, cercando di essere vicini ad una famiglia che soffre.

Ma questo non è il mondo ideale. È il mondo dove i negazionisti COVID e i Novax hanno già messo a dura prova il concetto stesso di umanità.

Abbiamo avuto un gruppo di novax perseguitare e tormentare un bambino immunodepresso, ridendo carnascialescamente degli inviti della madre ad evitare contatti e toccandolo ripetutamente in piena pandemia per una risata e urlando alla madre di rinchiuderlo a casa.

Abbiamo avuto avuto nomask strappare ciocche di capelli e urlare insulti di vario tipo all’uditorio, ed abbiamo avuto nomask e novax gioire per le gesta di un terrorista armato dichiaratosi pronto ad uccidere medici e scienziati.

E dopo aver visto novax lanciare molotov ad un centro vaccinale, non ci si stupisce di vederli aggredire un malato, anche se solo verbalmente.

L’orrore complottista contro Michele Merlo: negazionisti insultano in base a fake news

Michele Merlo, come moltissimi giovani, era a favore della vaccinazione.

Aveva anche fatto dei piccoli video, nello stile dei giovani, giocosi e ilari per prendersi gioco degli immotivati timori e delle paure insensate e così esorcizzarli.

Uno dei molteplici estratti decontestualizzati del video

Per molti, che giovani magari non lo sono più, ma hanno la cattiveria che morde dentro, una ragione più che sufficiente per scavare nel suo dolore.

Recuperare quei giocosi video e ripeterli con odiosi “te l’avevo detto io” e l’inevitabile folla 2.0 pronta ad accusare il giovane.

Una brutale Fake News comincia così a diffondersi: come registrato da chi è riuscito ad ottenere screen di gruppi e gruppetti, i novax stanno diffondendo la voce per cui Michele Merlo ha contratto la leucemia a causa della profilassi antiCovid, pronti ad inventare eventuali correlazioni.

Vi lasciamo solo immaginare il tenore dei commenti, nei quali leggiamo frasi scioccanti come “sfotteva quelli che sostenevano che il vaccino provocasse gravi effetti collaterali. Noi non dobbiamo fare nulla. I seguaci della dittatura si distruggono da soli.” rispondendo a cotanta cattiveria con solo due osservazioni:

  1. la profilassi antiCOVID per gli under 30, e lo sappiamo noi benissimo avendo un ingente numero di giovani nello staff, è cominciata solo con prenotazioni a partire dal 3 giugno 2021, ancorché con grande successo;
  2. la madre stessa del cantante è dovuta intervenire nei gruppi di cui fa parte cercando di interrompere la fake news.

Naturalmente, nonostante ogni singolo elemento asseveri la natura di bufala della fake news usata come un martello per percuotere, distruggere e diffamare l’immagine del cantante ancor prima che della profilassi, i nostri “amici” novax non hanno intenzione di fermarsi.

Ancora adesso, sono lì, scavando in ogni battuta, sorriso e post a favore dei preparati anticovid per rovesciare il loro odio sul giovane.

Non lo hanno mai fatto. Converrà a tutti gli altri diffondere la smentita e bloccare e segnalare chi dovesse diffondere la fake.

Aggiornamento

Purtroppo Michele Merlo non ce l’ha fatta.

Purtroppo la tempesta di bufale e odio non cessa.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News