“Lo sfogo dei Carabinieri: Noi li arrestiamo e i magistrati li liberano”

di Luca Mastinu |

Un video pubblicato sulla pagina Facebook Gruppo ‘Gnazzzio mostra un intervento del colonnello Fabio Ottaviani in occasione del 203° anniversario dell’Arma dei Carabinieri tenutosi a Cosenza nel 2017, ma viene presentato con un titolo fuorviante: “Lo sfogo dei Carabinieri: Noi li arrestiamo e i magistrati li liberano”. Un tale titolo viene interpretato come un attacco del colonnello alla magistratura italiana. Ascoltiamo insieme l’intervento del colonnello:

 

Come potete notare, il video riporta la filigrana della pagina Facebook Mai più la sinistra al governo, dunque si tratta di un video prelevato e ricaricato. Per vostra comodità trascriviamo le parole del colonnello che maggiormente interessano la nostra analisi:

Capite che la sfida è complessa: da una parte ci sono i principi, dall’altra la dura realtà.
Dall’inizio dell’anno si registra un’inversione di tendenza netta anche nell’attività di flagranza, perché nei primi 5 mesi – non vi snocciolo numeri noiosi – noi abbiamo riportato gli arresti in salita di almeno il 30%.

Il problema grave – che penso noi dobbiamo sottoporre essenzialmente alla politica che ha il compito di indicare una direzione perché sapete, noi Carabinieri così come la magistratura, non facciamo altro che applicare le leggi, quindi molto spesso ci confrontiamo con i signori procuratori, col magistrato, per trovare una soluzione che possa dare al cittadino una risposta immediata – è che talvolta ci dobbiamo non dico “arrendere”, perché non ci si “arrende” di fronte alla legge, però capite bene che oggi la maggior parte dei nostri interventi si conclude con l’immediata re-immissione in libertà del soggetto, e quindi fa un effetto devastante sulla percezione di sicurezza del cittadino.

[…]

Noi troviamo il soggetto, lo arrestiamo e viene rimesso immediatamente in libertà per legge, non perché il magistrato non voglia, ma perché la legge ci impone questo meccanismo.

 

Non esiste alcun punto in cui Fabio Ottaviani si scagli contro la magistratura ritenendola responsabile dell’immediato rilascio dei soggetti arrestati, anzi, il colonnello specifica che i Carabinieri come la magistratura applicano le leggi, dunque sono due organismi che rispondono alla legge. Nient’altro. Una scritta sovrimpressa del genere su un video che dice tutt’altro si chiama disinformazione ed è un atto grave verso il colonnello Ottaviani, verso la magistratura e verso l’Arma dei Carabinieri.

In questo video troviamo l’intervento completo:

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News