Lo Sciamano QAnon si dichiara colpevole, patteggia per 4 anni di reclusione circa

di Bufale.net Team |

Lo Sciamano QAnon si dichiara colpevole, patteggia per 4 anni di reclusione circa Bufale.net

Lo Sciamano QAnon si dichiara colpevole: questa è la triste saga di Jake Angeli, aka Jacob Chansley, aka “Lo Sciamano di QAnon”.

Parliamo della figura vestita da sciamano nativo (o meglio, la versione di uno sciamano con un brutto costume di carnevale…) che dichiarava di parlare direttamente sul piano astrale col Patriota Q.

Che oggi ha patteggiato una pena dai 41 ai 51 mesi, all’incirca quattro anni di reclusione, che saranno probabilmente confermati con sentenza il 17 Novembre.

La triste parabola dello Sciamano QAnon

Jake Angeli, ovvero Jacob Chansley, deve le sue fortune (poche) e le sue sciagure (molte) al Culto di QAnon.

Breve storia del Patriota Q

L’allucinata teoria del complotto, ricordiamo, per cui Donald Trump e l’elusivo Patriota Q, mitologico capo di tutte le spie del Mondo, governano una controcospirazione per sconfiggere i Poteri Forti.

Il Patriota Q, una figura mitologica metà uomo e metà G.I.Joe, secondo la cospirazione avrebbe avuto incarico personale da Trump di “dragare la palude.” Dove per palude si intende non già una metafora, ma una reale palude piena di pedofili dei Poteri Forti.

Allo scopo il Patriota Q sarebbe stato munito di un esercito paramilitare segreto, del Kraken (a tratti un’unità militare, a tratti un’entità il cui potere è ecceduto solo dal suo mistero, moderno Sarchiapone) e della licenza di uccidere per stanare, torturare, massacrare e deportare in campi di sterminio segreti i nemici di Trump.

Elenco che comprende personalità del calibro di Soros (morto più e più volte secondo la volgata QAnonista), Matteo Renzi, Obama, Katy Perry, Tom Hanks e i Teletubbies al completo, e vorremmo fosse una battuta.

Tra i punti più bassi della carriera del Patriota Q si registrano aver inventato la Pandemia da COVID19 per tenere gli americani in casa mentre il suo esercito paramilitare segreto cercava, e falliva, nel tentativo di catturare i citati nemici e di essere stato brutalmente sconfitto in uno scontro di spie dall’Agente Segreto Sergio Mattarella, secondo le teorie del Complotto Invincibile 007 mandato da Sua Maestà per proteggere Bergoglio e beffare e umiliare il Kraken, il Sarchiapone e Q in persona.

Entra in scena Jake Angeli

Jake Angeli si è dichiarato convinto di interpretare la Suprema Volontà del Patriota Q in persona. Non si è mai capito se per facezia e convinzione, egli aveva più volte dichiarato di essere in contatto col Patriota e che i suoi poteri astrali e sciamanici gli consentivano di identificare e stanare i pedofili dei Poteri Forti.

In tale guisa egli si è presentato in diverse manifestazioni dei QAnon, fino al giorno del suo arresto in seguito ai moti violenti al Congresso.

Da quel momento in poi le cose non si sono messe affatto bene per lui, affatto.

La Caduta

Jake Angeli si è ritrovato da mascotte dei “Nuovi Patrioti e liberatori” ad essere l’uomo più odiato e deriso di America, in modo bipartisan, da tutti gli schieramenti.

Ovviamente, coloro che non hanno partecipato alla cospirazione di QAnon l’hanno additato come una minaccia ed un QAnonista.

Ma i QAnonisti stessi, probabilmente nel tentativo di ripulire la loro figura, l’hanno brutalmente abbandonato dichiarando al mondo che si trattava di un attore comunista e gay mandato dai Poteri Forti, amico del movimento AntiFa e Black Lives Matter.

Praticamente impilando tutte le parole chiave che i QAnon considerano insulti.

Jake Angeli si è trovato improvvisamente solo in galera, sentendosi del tutto abbandonato e lamentandosi delle condizioni carcerarie fino a chiedere la grazia a Donald Trump.

Il “tradimento di Trump” e il patteggiamento: lo sciamano QAnon si dichiara colpevole

Deluso dalla mancanza di risposte che aspettava dal Tycoon e dal misterioso Patriota Q, Jake Angeli subisce una nuova conversione.

Si dichiara disposto a testimoniare dinanzi al Congresso stesso affermando che Trump è meritevole di Impeachment, pronto a dichiarare che i QAnonisti erano stati effettivamente aizzati dalle parole di Trump.

Testimonianza rigettata con aspre parole dal Senatore Graham, Repubblicano, che la liquidò con

“Non posso pensare a un modo migliore di trasformare il processo in un circo che chiamare lo Sciamano di QAnon come testimone”

Ma ogni circo ha anche la tristezza con la comicità, e siamo quindi ora al finale.

Lo sciamano QAnon si dichiara colpevole, pronto a patteggiare per quattro anni di reclusione.

Questo nonostante tra i QAnon in prigione, sia i condannati che in attesa di giudizio, serpeggi una nuova teoria del complotto.

Quella per cui Trump e il Patriota Q non li hanno davvero abbandonati, ma aspettano la rielezione per dare a tutti la grazia e chiamarli a ricostruire l’America.

Ma lo Sciamano di QAnon ha smesso di obbedire all’invisibile comando del Patriota Q…

 

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News