Leoni da tastiera minacciano Mattarella e insultano la memoria del fratello, ci saranno conseguenze

di Bufale.net Team |

Leoni da tastiera minacciano Mattarella e insultano la memoria del fratello, ci saranno conseguenze Bufale.net

I leoni da tastiera minacciano Mattarella e lo fanno alla luce del sole. Nel dialogare con i nostri lettori abbiamo constatato che in questo genere di utenza non esiste consapevolezza: i loro post sono pubblici, facilmente raggiungibili da chiunque per poter notare quanto marcia e deliberata sia la violenza del loro pensiero. “Devi fare la fine di tuo fratello”, scrive l’utente che i lettori ci segnalano. Il leone di oggi scrive questo in calce a un articolo pubblicato dall’Ansa che riporta un virgolettato nel titolo: “Crisi profonda, il risparmio aiuti la ripartenza”.

Il post è ancora disponibile nel gruppo Facebook StopEuropa (Tan Edition), e i commenti (tranne uno) sembrano condividere le minacce di morte rivolte al Capo dello Stato. A scatenare l’odio incontrollabile è un articolo pubblicato dall’Ansa in cui vengono riportate le parole inviate da Mattarella a Francesco Profumo, presidente dell’Associazione di Fondazioni e Casse di Risparmio in occasione della Giornata Mondiale del Risparmio.

Questa Giornata si tiene durante una crisi profonda, che richiede misure urgenti per salvaguardare il presente e, soprattutto, il futuro della nostra società. Il risparmio, tradizionale patrimonio del nostro Paese può concorrere alla ripartenza.

La grave situazione economica e le preoccupazioni per la diffusione dei contagi hanno indotto un sensibile aumento del tasso di risparmio di famiglie e imprese. Queste risorse, se adeguatamente utilizzate, potranno contribuire a sostenere una rapida ripresa di consumi e investimenti, una volta domata la pandemia e ridotta l’incertezza sulle prospettive future. È indispensabile creare le condizioni utili a ristabilire un clima di fiducia.

Dichiarazione ripresa dal Sole 24 Ore, Repubblica e altre testate ufficiali. Repubblica, oltre a riportare il virgolettato di Mattarella, argomenta il discorso sui risparmi spiegando che la crisi dovuta alla pandemia ha portato le famiglie e le imprese a risparmiare con maggiore vigore e per questo gli economisti temono il clima di sfiducia che potrebbe portare i soggetti a non spendere.

Ciò che Mattarella intende non è mettere le mani nei risparmi degli italiani ma creare un clima di ritrovata fiducia con i cittadini e le imprese per far rifiorire l’economia del Paese, duramente provata dal lockdown. Ciò che i leoni da tastiera non capiscono, preferendo le minacce di morte.

I commenti e i post in cui i leoni da tastiera minacciano di morte Mattarella sono stati segnalati, screenshottati e inviati alle autorità competenti, e non potranno escludersi conseguenze.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News