Lega e Regione Lombardia hanno girato la bozza del decreto Coronavirus alla CNN: è polemica

di Redazione Bufale |

CNN
Lega e Regione Lombardia hanno girato la bozza del decreto Coronavirus alla CNN: è polemica Bufale.net

Corre voce sui social, oggi 8, che la Lega e la Regione Lombardia abbiano girato il nuovo decreto sul Coronavirus alla CNN, quando quest’ultimo in realtà era ancora una bozza. Insomma, potrebbe essere questa l’origine del caos che si è generato a Milano attorno a mezzanotte, coi treni diretti verso il Sud Italia presi d’assalto secondo l’articolo che abbiamo condiviso con voi questa notte. Lo stesso Conte, nella sua conferenza stampa notturna, ha parlato di un “grave infortunio”, a proposito del documento trapelato prima del tempo.

La Lega ha davvero girato alla CNN la bozza del Decreto Coronavirus?

Episodio sulla carta grave quello che vede protagonista la Lega, se confermato, in quanto girare alla stampa (indipendentemente dal fatto che sia italiana o estera) una bozza di decreto che inevitabilmente ha alimentato allarmismo e preoccupazione tra i cittadini. I fatti di Milano rappresentano una prova inconfutabile in questo senso. Tornando al quesito del nostro articolo, siamo sicuri che sia stato il Carroccio e la giunta in Lombardia a favorire la diffusione della suddetta bozza, parlando con la CNN? Proviamo a vederci chiaro.

La prova inconfutabile al momento non c’è, ma allo stesso tempo esiste un articolo pubblicato dalla stessa CNN che rappresenta più di un indizio sotto questo punto di vista. Ad un certo punto, infatti, si scrive esattamente quanto segue: “Il testo della proposta – inviato anche alla CNN dall’ufficio stampa della Regione Lombardia – afferma che le persone in Lombardia e in altre 11 province dovrebbero “assolutamente evitare qualsiasi movimento in entrata e in uscita … nonché all’interno degli stessi territori … ad eccezione dei viaggi motivati ​​da inevitabili esigenze lavorative o situazioni di emergenza“.

Ovviamente le parole pubblicate dalla CNN non ci forniscono la prova definitiva, ma è altrettanto evidente che stiano facendo restringere il cerchio delle opzioni. Staremo a vedere se ci saranno prese di posizione della Lega e della Regione Lombardia a proposito dell’affrettata diffusione del Decreto Coronavirus nella giornata di sabato.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News