“Le Sardine dicevano in piazza che il Coronavirus non esiste” – ancora bufale e memes

di Bufale.net Team |

“Le Sardine dicevano in piazza che il Coronavirus non esiste” – ancora bufale e memes Bufale.net

Sapete come funziona un meme a sfondo politico. Prendete una foto di un tizio famoso, applicategli una frase oltraggiosa che non ha mai detto, e poi aspettate.

Una foto di Santori che diceva in piazza Coronavirus non esiste? Ce l’abbiamo

"Le Sardine dicevano in piazza che il Coronavirus non esiste" - ancora bufale e memes
“Le Sardine dicevano in piazza che il Coronavirus non esiste” – ancora bufale e memes

Ma sostanzialmente ha lo stesso valore che avrebbe una vostra foto se qualcuno ricaricasse il vostro faccione sorridente con scritto sotto

Sono un perverso terrapiattista pedofilo assassino novax che di notte va allo zoo violando il lockdown per massacrare teneri cuccioli di panda percuotendoli con cuccioli di foca che uso come mazze finché entrambi non diventano una poltiglia rossa. Tanto non potete arrestarmi perché sono Massone amico dei Poteri Forti e di Soros e di notte verrò a urinare nel vostro lievito.

Vale a dire: zero.

La bufala

Domanda: quando non troverete mai l’estratto di un discorso con indicazione delle fonte e quando qualcuno ha detto queste cose?

Quando questo qualcuno non le ha mai dette.

Il mondo è pieno di persone che giurano di aver sentito Pertini urlare durante “Un discorso in favore della Pace” la celeberrima bufala del popolo armato di mazze e pietre, restituendoci il paradosso di un raffinato uomo politico che, in un discorso “a favore della Pace”, urla e sbraita come un cavernicolo berciando il suo diritto di usare la clava.

Ciò non significa che non sia vero.

Ma ogni bufala di successo perverte un piccolo elemento di verità che consente ai suoi difensori di aggrapparsi al livello socioculturale basso di chi è penetrabile dalle bufale.

La disinformazione

Questo estratto nasce da un duro videomessaggio (non un discorso di piazza) rivolto da Santori a Matteo Salvini durante il periodo in cui andava di moda la bufala del TG Leonardo che dichiara che il Coronavirus è stato creato in laboratorio.

“Com’è difficile essere populisti di questi tempi. Tutti quei soldi spesi a creare paura, ad alimentare tensioni. Poi arriva un virus e il castello inizia a vacillare. E allora ti tocca sguinzagliare i tuoi per il web a rintracciare le peggio bufale, notizie di più di 5 anni fa e i peggio complotti. I bei tempi in cui bastava la Nutella per alzare due like sono finiti. Talmente finiti che oltre al danno ti tocca pure la beffa. Perché la scienza non è il tuo campo e quando nel 2020, in piena pandemia mondiale, citi una fonte del 2015 fai la figura di un piromane che appicca l’incendio di fianco al comando del pompieri”.

Videomessaggio che proponeva, sostanzialmente, di curare l’#infodemia, la diffusione a oltranza di fake news sul Coronavirus e su COVID19 in cui spesso anche personaggi al di sopra del livello del cittadino medio sono indotti all’errore.

Abbiamo anche noi lungamente parlato di quell’articolo, sposando le tesi reali della comunità scientifica. Quelle che escludono ogni legame tra SHC014-CoV e SARS-CoV-2, dimostrando con dati scientifici inoppugnabili che vi invitiamo a rileggere come nessun esperimento, reale o presunto, possa aver mai creato SARS-CoV-2.

Virus del quale abbiamo già rintracciato le origini con precisione ed accuratezza tali da rimuovere ogni dubbio.

Ed è questo quello a cui si riferiva Santori.

Le affermazioni contenute nel meme? Falsità volutamente deformate ad arte per farvi arrabbiare, cliccare e condividere.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News