Le 3 inesattezze di Salvini sulla plasmaferesi dopo la catena con Mauro Rango su WhatsApp

di Redazione Bufale |

Mauro Rango
Le 3 inesattezze di Salvini sulla plasmaferesi dopo la catena con Mauro Rango su WhatsApp Bufale.net

La notizia del giorno in ambito medico riguarda senza ombra di dubbio la catena che coinvolge la questione plasmaferesi ed un presunto medico, vale a dire Mauro Rango, sul quale non abbiamo ancora notizie certe. Abbiamo provato a fare il punto della situazione questa mattina sul nostro sito, analizzando la questione sotto diversi punti di vista nel tentativo di gettare acqua sul fuoco. Soprattutto considerando il fatto che la catena in questione abbia scatenato l’ira complottista di chi vorrebbe seguire questo corso per combattere il Coronavirus, a questo punto anche con il supporto di Matteo Salvini.

La presa di posizione di Salvini sulla plasmaferesi dopo il messaggio con Mauro Rango

Il presupposto dal quale partire è lo stesso di sempre, nel senso che il mondo della medicina (a partire proprio da Burioni) non ha mai chiuso le porte alla plasmaferesi. E questo vale prima e dopo la diffusione virale della catena firmata da Mauro Rango. In attesa di ottenere eventuali informazioni extra su quest’ultimo, occorre prendere atto che Salvini abbia rilanciato alcune tesi complottiste in merito, come si può notare attraverso il video a fine articolo, facendoci porre l’attenzione su tre punti.

In primo luogo, Salvini parla di disinteresse da parte del governo. In realtà, l’esecutivo ha sempre fatto affidamento sull’Organizzazione Mondiale della Sanità per queste tematiche. A tal proposito, abbiamo avuto una presa di posizione sulla plasmaferesi proprio da Walter Ricciardi di recente (ne ha parlato Altra Mantova), secondo cui il trattamento è promettente, ma complicato. Le motivazioni sono le medesime che trovate nel pezzo linkato ad inizio articolo.

Ancora, secondo Salvini ci sarebbe una sorta di conflitto d’interessi per i “poteri forti”, con il mancato coinvolgimento delle case farmaceutiche. Sbagliato, visto che l’eventuale terapia passerebbe proprio attraverso il loro lavoro. Insomma, sono tutte impegnate anche in questa direzione, come si apprende su Takeda ed Octapharma. Infine, si menziona anche la poca attenzione dei Media sull’argomento, quando invece in questi giorni ci sono stati decine di approfondimenti e servizi. Anche con lo stesso Burioni, ospita da Fazio in “Che tempo che fa”. Questo il video postato da Salvini sulla plasmaferesi, dopo la catena con Mauro Rango.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News