“Lavano i feti abortiti per farci i vaccini”, ma è un volontario che seppellisce dignitosamente bambini gettati via

di Luca Mastinu |

“Lavano i feti abortiti per farci i vaccini”, ma è un volontario che seppellisce dignitosamente bambini gettati via Bufale.net

Ritorna la foto che mostra un uomo intento a ripulire feti abortiti, un’immagine triste e macabra in cui vediamo piccolissime creature disposte in bacinelle. L’immagine circola da anni e i mendicanti del web (scopri cosa sono a questo indirizzo), a seconda del trend dei social, cambiano la narrazione che l’accompagna. Se una volta serviva a condannare l’aborto oggi i condivisori compulsivi – con una forte componente no vax – restano sul tema del vaccino contro il COVID-19 e riferiscono che l’immagine mostra un uomo intento a ripulire i feti abortiti prima delle sperimentazioni. L’immagine, ancora, arriva da una pagina integralista in lingua spagnola che racconta un’altra versione ancora: i feti abortiti sarebbero pronti per essere sezionati e diventare cellule staminaliorgani in vendita.

La prima versione del 2018 veniva attribuita all’Italia o al Brasile

Questa foto non è nuovo al nostro archivio. Era il 2018, infatti, quando la stessa foto (qui la nostra analisi) veniva pubblicata con una didascalia differente: si parlava di un’immagine scattata nel “continente americano”. L’uomo ritratto, secondo la narrazione, aveva perlustrato i cassonetti di una “clinica dell’aborto” per recuperare i cadaveri dei bambini e seppellirli dignitosamente.

Di tale narrazione si era occupata anche la redazione di Snopes. I colleghi di Butac, addirittura, nello stesso anno facevano notare che la stessa immagine veniva attribuita all’Italia. In sostanza la foto veniva fatta circolare per fare campagna anti abortista e in alcuni casi si sosteneva che venisse dal Brasile.

L’originale arriva dal Vietnam

Con una accurata ricerca tramite immagine, invece, scopriamo la storia di Cuong. Siamo in Vietnam, non in Italia e tanto meno in Brasile. Le fonti locali avevano riportato la sua testimonianza: Cuong, insieme ad un gruppo di volontari, usciva ogni sera a recuperare i feti dei bambini morti di Hanoi, nell’ex Saigon, per dare loro una dignitosa sepoltura. Dopo averli lavati e preparati, i volontari organizzano vere e proprie cerimonie funebri.

Il contesto è ben diverso dall’Italia e dal Brasile: nel Vietnam l’argomento degli aborti illegali riporta numeri da emergenza e soprattutto non esistono contraccezioni adeguate.

Perché disinformazione?

Se nel 2018 i viralizzatori attribuivano addirittura l’immagine all’Italia, oggi la foto è altamente condivisa dai no vax e dai condivisori compulsivi che parlano di vaccino contro il COVID-19: i feti abortiti che vediamo nella foto sono stati recuperati dai cassonetti da un gruppo di volontari per dare loro una dignitosa sepoltura.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News