L’affondo netto di Bonucci al Milan: “Non rifarei mai quella scelta”

di Redazione Bufale |

Leonardo Bonucci è stato intervistato durante il workshop organizzato da Randstad all’Allianz Stadium ed ha voluto parlare soprattutto del totale cambiamento avvenuto nella Juventus con Sarri. Il difensore bianconero ha evidenziato un modo di giocare totalmente diverso rispetto al passato, una sorta di rivoluzione che chiaramente richiede del tempo per essere portata a termine a dovere. Situazioni di questo tipo fanno crescere ancor di più i calciatori, si inizia ad imparare cose nuove e soprattutto, stando sempre alle parole di Bonucci, non bisogna avere la presunzione di pensare che quanto fatto in passato sia il giusto.

Bonucci
Bonucci

La Juventus con Sarri è uscita dalla sua comfort zone, ha ben capito come si possa raggiungere l’obiettivo finale attraverso strade differenti ed ogni calciatore bianconero deve aver assolutamente accettato questo cambiamento, prima di intraprendere la nuova strada. Sarri ha quindi rivoluzionato tutti gli ultimi cinque anni di questa squadra, apportando un metodo completamente diverso e che chiaramente richiede del tempo per essere messo in pratica al meglio.

Bonucci duro contro il Milan

Anche Bonucci, come già detto da alcuni suoi compagni, è convinto che da gennaio in poi si possa realmente assistere alla Juventus di Sarri, anche perché si avrà più tempo per allenarsi, ci sarà un po’ di tregua dalle continue partite tra campionato e Champions di questi mesi. Il difensore bianconero ha poi parlato anche della sua decisione di andare al Milan qualche anno fa, scelta che non rifarebbe assolutamente, ma che probabilmente era stata dovuta ad un’immaturità interiore che ore non c’è più. Lo conferma SportMediaset.

Ormai il calcio è fatto di giovani talenti, i classe 2000 che stanno realmente prendendo il comando di questo sport, ma per Bonucci è fondamentale che i giovani possano ascoltare i consigli dei più vecchi, per evitare di fare errori come è stato per lui andando al Milan. Questa spinta dei giovani però è positiva anche per i calciatori più anziani, che riescono ad assimilare il loro grande entusiasmo.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News