La visita di Gheddafi a Roma ad agosto 2010 con governo Berlusconi: 700 ragazze con Corano in Italia

di Redazione Bufale |

Gheddafi a Roma
La visita di Gheddafi a Roma ad agosto 2010 con governo Berlusconi: 700 ragazze con Corano in Italia Bufale.net

Questa mattina è stata rispolverata una vecchia storia riguardante la storia contemporanea del nostro Paese, in riferimento alla visita di Gheddafi a Roma nel mese di agosto 2010, quando era in carica il governo Berlusconi. Una sorta di risposta anti-sovranista da parte di alcuni personaggi che hanno seguito sui social, come nel caso di Andrea Scanzi, in risposta alla vicenda Silvia Romano. Considerando il fatto che parliamo di fatti avvenuto poco meno di dieci anni fa, occorre dunque contestualizzare il tutto.

Come andò la visita di Gheddafi a Roma ad agosto 2010 sotto il governo Berlusconi

Perché la visita di Gheddafi a Roma nel 2010 è tornata attuale oggi 15 maggio? Il fatto che il governo Berlusconi abbia dato il proprio consenso affinché 700 ragazze fossero lì ad attendere l’allora leader libico, a quanto pare andò oltre il semplice ruolo di una normale hostess. Che in verità a suo tempo vennero addirittura definite “amazzoni” dai media. A tal proposito, abbiamo ripescato un articolo pubblicato da Sky TG24 a margine dell’evento, con qualche dettaglio extra da non tralasciare.

Ad esempio, durante la visita di Gheddafi a Roma nel 2010 il leader politico disse queste parole alle ragazze che erano lì per lavoro: “Convertitevi all’Islam, Maometto è l’ultimo dei profeti“. Successivamente, le invitò a convertirsi distribuendo copie del Corano ed in tre deciso di farlo velate. A quel punto, si tenne un rapido rito “benedetto” abbreviato attraverso il colonnello.

Il tutto, dunque, va inserito secondo alcuni “influencer” in un contesto nel quale Silvia Romano è stata aspramente criticata per il fatto di essersi convertita all’Islam dopo la sua prigionia, tornando in Italia con abiti somali. Le riproposizioni di quest’oggi vanno proprio in quella direzione, con la ragazza milanese costretta a denunciare chi l’ha pesantemente offesa di recente (ne abbiamo parlato ieri). Tutto ciò, mentre la visite di Gheddafi a Roma nel 2010, con le ragazze italiane alle quali venne regalato il Corano venne ritenuta normale sotto il governo Berlusconi.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News