La verità su Roberta Lombardi (M5S) e la gaffe a Radio Radicale sul Presidente della Repubblica

di Redazione |

Roberta Lombardi

Sta spopolando sui social, nel vero senso della parole, l’uscita da parte di Roberta Lombardi del Movimento 5 Stelle, in riferimento ad una presunta gaffe a proposito del Presidente della Repubblica durante un’intervista rilasciata a Radio Radicale. La questione è un pochino più complessa di quanto si dica, al punto che oggi 15 aprile (attenzione alla data, tra poco scoprirete perché), considerando il fatto che sulla figura del presidente gravitano da sempre notizie più o meno fantasiose, come avrete percepito in passato sul nostro sito.

Le vere dichiarazioni di Roberta Lombardi sul Presidente della Repubblica

L’uscita di Roberta Lombardi a proposito del Presidente della Repubblica è stata quantomeno superficiale. Ad esaminare al meglio la vicenda è stato il sito Linkiesta, che dopo una prima pubblicazione ha aggiornato il suo articolo con la giusta rettifica. Tutto verte sulla conoscenza della Costituzione da parte della diretta interessata, a proposito dell’età minima da raggiungere per essere nominato presidente della Repubblica:

Roberta Lombardi: “Basta con questi vecchi, ci vorrebbe un giovane a Presidente della Repubblica”;

Giornalista: “però deve avere anche esperienza, oltre al fatto che bisogna avere una certa età anagrafica”;

Roberta Lombardi:”Oddio, una certa età anagrafica non mi pare che ci sia scritto in Costituzione”;

Giornalista: “..è di 50 anni”;

Roberta Lombardi:”Sì, non è che c’è scritto dagli 80 in su..”

Giornalista:”No.”;

Roberta Lombardi: “O dai 70 in su, che poi è l’età media dei candidati”.

Insomma, dalle risposte di Roberta Lombardi emerge sì un approccio abbastanza discutibile sul tema dell’eleggibilità del Presidente della Repubblica, ma non le dichiarazioni riportate da qualcuno sui social in merito alla non conoscenza dei 50 anni di età per ottenere la carica.

A quando risale l’intervista a Radio Radicale

Dettaglio secondario, ma non trascurabile, si riferisce al fatto che l’intervista di Roberta Lombardi a Radio Radicale risalga al 2013. La sua cultura personale, dal punto di vista della Costituzione, va in ogni caso contestualizzata a quel periodo storico. Indipendentemente dal fatto che si consideri gaffe o meno quanto affermato dalla diretta interessata.

Il chiarimento successivo di Roberta Lombardi su Napolitano

Poco dopo la piena diffusione delle sue dichiarazioni su Napolitano, l’allora Presidente della Repubblica, la stessa Roberta Lombardi venne nuovamente intervistata. In quel frangente, come si potrà notare dal video che segue, provò a chiarire la propria posizione, provando ad allontanare il concetto di gaffe sulla sua iniziale uscita. La verità è nel mezzo, perché se da un lato quanto le viene attribuito ancora nel 2019 non sia del tutto vero, nemmeno la successiva ricostruzione dei fatti che noterete qui di seguito risulta essere del tutto precisa.

Latest News