La storia dei 33 milioni per i terremotati di Amatrice spariti nel nulla

di Bufale.net Team |

Una foto che accusa la politica di aver fatto sparire 33 milioni destinati ai terremotati di Amatrice è ancora su Facebook, dal 19 febbraio, nonostante si tratti di una bufala.

Sarebbero dei fondi che lo Stato avrebbe ricevuto grazie agli SMS, e che ora non si troverebbero. In realtà la vicenda fu anche oggetto di un’indagine della magistratura di Rieti, che si risolse in un nulla di fatto.

L’inchiesta partì da una presunta dichiarazione dell’ex sindaco di Amatrice, poi smentita dallo stesso Sergio Pirozzi. L’immagine però non fa alcuna menzione dell’inchiesta e della conseguente smentita della notizia.

Grazie al numero 45500, lo Stato aveva raccolto più di 23 milioni dagli italiani solidali con i terremotati, che ne avevano donati anche più di 11 direttamente con dei versamenti.

 

Del totale di questi fondi, il 60% è andato alle Marche, mentre Lazio e Umbria hanno percepito rispettivamente il 14% ciascuno. Infine, un 10% è andato all’Abruzzo.

I fondi erano stati gestiti dalle rispettive regioni colpite dal terremoto, e lo stesso ex sindaco aveva voluto precisare di aver parlato di una gestione sbagliata, e non di una sparizione.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News