La signora che ha accompagnato Salvini al citofono è stata scaricata dal leghista: “Mai chiamata”

di Redazione Bufale |

Salvini
La signora che ha accompagnato Salvini al citofono è stata scaricata dal leghista: “Mai chiamata” Bufale.net

Fa ancora discutere a distanza di tre giorni l’episodio che ha visto Salvini citofonare ad un ragazzo tunisino nella periferia di Bologna per chiedergli se fosse uno spacciatore. Al di là delle critiche ricevute dall’ex Ministro dell’Interno per il gesto in sé, più in particolare, da alcuni giorni si dibatte su chi abbia creato i presupposti affinché si potesse assistere ad una scena di quel tipo. E così, se da un lato vi abbiamo riportato un paio di giorni fa la versione della famosa signora, che ha dichiarato di essere stata contattata dalla Lega per essere “condotti a destinazione”, oggi 24 gennaio abbiamo un nuovo capitolo su questa vicenda.

Salvini risponde alla donna che l’ha accompagnato al citofono

Nello specifico, Salvini oggi si è soffermato con alcuni giornalisti tra una tappa e l’altra del suo tour in Emilia Romagna, in vista della chiusura dalla campagna elettorale prevista stasera a poche ore dal voto di domenica prossima. Una domanda posta dalla giornalista di TPI, tra un quesito e l’altro, ha ci ha condotti nuovamente alla vicenda di Bologna e della citofonata, considerando il fatto che il leader della Lega ha risposto alla signora che ha denunciato episodi di spaccio e quella famiglia in particolare.

“Il Capitano”, sostanzialmente, ha smentito che lui e la Lega abbiano contattato la donna, con una risposta secca e concisa: “Non l’ho chiamata, non so chi lo abbia fatto“. Al cospetto delle successive domande, Salvini ha rincarato la dose, affermando di avere poche ore per dormire e di ricordare a stento il nome del padre e della madre. Un modo per evidenziare che lui ed il suo partito non avrebbero tempo per cose del genere.

Ricapitolando, dal nostro punto di vista è una “notizia vera” la risposta di Salvini alla presa di posizione della donna che lo ha condotto al citofono, mentre ad oggi resta “versioni a confronto” la vicenda che ci vede prendere atto di due punti di vista differenti.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News