La replica di Burioni a Salvini sui rimedi per l’occhio nero e gonfio: “Basta l’ascolto di Julio Iglesias”

di Redazione Bufale |

Salvini
La replica di Burioni a Salvini sui rimedi per l’occhio nero e gonfio: “Basta l’ascolto di Julio Iglesias” Bufale.net

L’orzaiolo di Salvini è ormai notizia di portata nazionale, considerando il fatto che il leader della Lega non ha nascosto l’occhio nero e gonfio che ha caratterizzato in buona parte i recenti comizi tenuti in Umbria, come del resto avrete notato ieri sera con il nostro articolo riguardante anche la polemica con Selvaggia Lucarelli. Tuttavia, l’ex Ministro dell’Interno ha alimentato il dibattito sul fastidio accusato negli ultimi giorni, parlando di rimedi antichi ed ottenendo la risposta da parte di Roberto Burioni.

Per chi non lo sapesse, si tratta di un personaggio di spicco nel panorama medico, diventato popolare su Twitter soprattutto per le risposte a coloro che da sempre sono schierati contro i vaccini. Andiamo con ordine e proviamo a ricostruire quanto avvenuto in queste ore, in riferimento a quanto dichiarato dallo stesso Salvini nel mostrarsi con occhio nero e gonfio sui social. A maggior ragione valutando che di questi tempi tutto fa notizia a proposito del leader del Carroccio.

La risposta di Burioni a Salvini

In prima istanza, Salvini ha pubblicato un tweet nel quale ha parlato di rimedi rustici per l’orzaiolo. Queste, a tal proposito, le sue parole: “Per combattere l’orzaiolo la mia nonnina mi faceva impacchi di camomilla e a volte mi faceva pure guardare nella bottiglia dell’olio. E funzionava!!! Tra poco, comunque, in diretta su Rete 4 con Paolo Del Debbio a #DrittoeRovescio!“. Immediata la risposta di Roberto Burioni con un tweet di risposta: “Salvo rarissime eccezioni l’orzaiolo guarisce spontaneamente quindi va bene qualunque cosa innocua, anche l’ascolto dei successi di Julio Iglesias“.

Insomma, tutto vero in merito allo scambio di idee tra Salvini e Burioni, anche se va detto che i toni non siano mai stati polemici. Di sicuro la replica ha fatto rapidamente il giro del web tra coloro che non stimano particolarmente il numero uno della Lega oggi 13 settembre.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News