La rassegna stampa di Le Figaro e New York Times contro Conte e Casalino: bufala elementare

di Redazione Bufale |

Le Figaro
La rassegna stampa di Le Figaro e New York Times contro Conte e Casalino: bufala elementare Bufale.net

Se il giornalismo italiano arriva a riportare una presunta rassegna stampa straniera, citando tra gli altri anche Le Figaro e Der Spiegel, con relative critiche a Conte e Casalino, allora siamo messi davvero male. Non è la prima volta che il Presidente del Consiglio finisce al centro di una fake news estremamente banale durante la pandemia da Covid (basti pensare a quanto abbiamo riportato alcune settimane fa), ma evidentemente lettori e giornalisti proprio non vogliono capire un concetto molto semplice. Un contenuto trovato sui social, soprattutto su Facebook, non fa di un virgolettato una notizia vera.

La bufala sulla rassegna stampa di Le Figaro e New York Times contro Conte e Casalino

Per farvela breve, come forse si percepisce in parte dalla foto che abbiamo condiviso, sui social sta girando la foto di una presunta rassegna stampa che cita, tra le altre, prestigiose testate come Le Figaro e New York Times contro Conte e Casalino. Senza dimenticare Der Spiegel, come accennato ad inizio articolo. Come se ci fosse un tacito accordo stipulato da alcune tra le testate più importanti al mondo, tutte avrebbero deciso di scagliarsi contro il Presidente del Consiglio.

Stando anche allo studio condotto da Giornalettismo, siamo al cospetto di una balla clamorosa. La fake news che coinvolge prestigiose redazioni come Le Figaro e New York Times, infatti, viene a galla in pochissimi minuti. I vari editoriali avrebbero trattato il presunto immobilismo di Conte, ma andando a cercare i singoli articoli, si scopre che in realtà nessuno abbia lanciato pezzi del genere.

Il problema principale, oggi 18 gennaio, non consiste tanto nel fatto che qualcuno abbia associato un virgolettato a Le Figaro e New York Times, con relativo attacco a Conte. Il vero scandalo consiste nel fatto che alcuni siti in Italia ci siano cascati, riportando la rassegna stampa in questione come se fosse autentica. E questa è una sconfitta per tutti.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News