La grave accusa di Carlo Taormina: accostate le sardine alle Brigate Rosse, è bufera

di Redazione Bufale |

Carlo Taormina
La grave accusa di Carlo Taormina: accostate le sardine alle Brigate Rosse, è bufera Bufale.net

Un accostamento infelice quello di Carlo Taormina, almeno stando alle prime reazioni che si registrano oggi 17 dicembre sui social, in quanto il noto esponente di Forza Italia ha deciso di scagliarsi contro le sardine. Come? Attraverso un accostamento alle Brigate Rosse che non poteva non fare rumore. Insomma, siamo ben distanti da tematiche come il sondaggio politico riguardante i manifestanti di cui tanto si è parlato in queste ore e che abbiamo deciso di analizzare, più a fondo, con un articolo apposito.

Cosa ha detto Carlo Taormina sulle sardine?

La presa di posizione di Carlo Taormina è talmente forte da aver indotto diversi nostri lettori a chiederci un approfondimento. In primis, sull’autenticità del tweet. Ebbene, è importante partire dal presupposto che il post sia vero e che ancora adesso risulti online. Il politico ha dichiarato quanto segue: “Per me le sardine sono un movimento che replica le varie articolazioni comuniste che hanno generato le brigate rosse“.

Il tutto, condito da alcuni trascorsi da parte dello stesso Carlo Taormina, il quale è finito in passato spesso e volentieri nel mirino della critica per aver preso le difese del boia delle Fosse Ardeatine Priebke, il nazista Franco Freda, senza dimenticare il caso Mario Placanica, carabiniere che è stato accusato dell’omicidio di Carlo Giuliani in occasione del G8 di Genova del 2001. Insomma, quando Taormina parla sui social, spesso e volentieri si scatenano polemiche.

E di certo il paragone, seppur preso alla lontana, tra le sardine e le Brigate Rosse non poteva rappresentare un’eccezione sotto questo punto di vista. Staremo a vedere quali saranno le reazioni da parte dei principali esponenti delle sardine, magari anche dello stesso Mattia Santori, in attesa di capire se qualcuno darà seguito ad accuse di questo tipo per i manifestanti di cui tanto si parla da un po’ di tempo a questa parte qui in Italia.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News