La gaffe di Francesca Donato della Lega: paragonati i non vaccinati agli ebrei con microchip

di Redazione Bufale |

Francesca Donato
La gaffe di Francesca Donato della Lega: paragonati i non vaccinati agli ebrei con microchip Bufale.net

Un tweet assai controverso e, non a caso, successivamente rimosso da Francesca Donato della Lega. L’europarlamentare del Carroccio, infatti, ha deciso di dire la sua a proposito delle voci che parlano di una sorta di patentino per i vaccinati contro il Covid-19. Una forma discriminatoria, a suo avviso, nonostante l’idea in questione (ben lontana dall’essere attuata) non preveda comunque l’obbligo di somministrazione del prodotto farmaceutico. Un paragone forte, il suo, al punto da rendersi conto di aver ecceduto procedendo con la cancellazione.

Cosa voleva dire Francesca Donato della Lega sui non vaccinati

Fondamentalmente, il post di Francesca Donato ha assunto le connotazioni “senza se e senza ma” di una difesa di ufficio per i non vaccinati. Si insiste sulla non obbligatorietà del vaccino Covid, nonostante l’idea contestata non vada in quella direzione. A prescindere da tutto, il fatto stesso che tanti no vax abbiano sposato il contenuto originale, ci fa capire come l’approccio dell’europarlamentare della Lega sia andato in direzione completamente opposta rispetto a quello di Mattarella.

Il Presidente della Repubblica, con il suo discorso di fine anno, ha cercato di sensibilizzare tutti affinché possa aumentare il numero dei vaccinati, appena avremo a disposizione un numero di dosi più elevato. Una scelta che ha sollevato polemiche tra i no vax, che come riportato nella giornata di ieri sono arrivati ad insultare lo stesso Mattarella. Tornando al tweet dell’esponente della Lega, lei stessa si è accorta di essere andata “oltre”.

La rimozione, e la successiva spiegazione sempre su Twitter, confermano l’autenticità del post iniziale di Francesca Donato, in cui appare la stella di David con la sigla “non vaccinato” e quello che sembra un microchip. O al più una SIM, come riportato da Giornalettismo. Resta il fatto che il contenuto sia apparso ai più inappropriato e lei stessa ha ritenuto doveroso fare un passo indietro per spiegare cosa volesse dire.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News